Avviati i tavoli tecnici Regione-Partenariato per condividere priorità e risultati attesi della nuova programmazione 2014-2020

CalabriaLa Regione ha concluso i due giorni di confronto con il Partenariato Istituzionale ed Economico Sociale sugli obiettivi della nuova programmazione dei fondi europei 2014-2020. Quattro – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – sono stati i Tavoli di discussione che si sono svolti nelle giornate di ieri, giovedì 27 giugno e di oggi, a Catanzaro, nella sede del Comalca (Consorzio mercato agricolo alimentare Calabria). I quattro gruppi tecnici hanno affrontato altrettanti temi individuati come prioritari dai documenti elaborati in sede comunitaria e nazionale: lavoro e competitività, ambiente, qualità della vita e inclusione sociale, istruzione e formazione. Il confronto è stato coordinato da Paola Rizzo, Autorità di gestione del Por Calabria Fesr 2007/2013. Tra i rappresentanti della Regione intervenuti alla due giorni: Bruno Calvetta, Autorità di gestione del Por Calabria Fse 2007/2013; Maurizio Nicolai, Autorità di gestione del Psr Calabria; Massimiliano Ferrara, dirigente generale Dipartimento Cultura Regione Calabria; Luigi Zinno, direttore del Nucleo regionale di valutazione e verifica degli investimenti pubblici. Tra le indicazioni emerse dal confronto con gli esponenti del Partenariato, la necessità di concentrare le risorse su pochi obiettivi concretamente realizzabili, con un’attenta valutazione già in questa fase dei risultati attesi. “Puntiamo all’elaborazione di un programma – ha affermato l’Assessore regionale alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mancini – che sia il più operativo e concreto possibile, identificando poche priorità che riescano ad attrarre risorse consistenti in modo da far crescere la Calabria nel panorama nazionale e comunitario”. Per vincere questa sfida è “centrale la condivisione con il Partenariato, e attraverso di esso con i cittadini calabresi – ha sottolineato l’Assessore – delle strategie di sviluppo regionale da mettere in campo nella nuova programmazione 2014-2020”. Il confronto con gli esponenti del Partenariato Istituzionale ed Economico Sociale, che hanno partecipato in maniera molto diffusa e collaborativa al dialogo attivato con i Tavoli, proseguirà nelle prossime settimane con approfondimenti tematici e contributi scritti dei partner, in modo da arrivare in tempi brevi alla predisposizione del Documento di orientamento strategico, che rappresenterà la base per la scrittura dei nuovi Programmi operativi per la Calabria.