Ancora un record italiano per la reggina Giusy Versace al meeting di Birmingham

imagesContinua la scia di record italiani che l’atleta paralimpica Giusy Versace sta collezionando in questa stagione. Ieri sera, al meeting internazionale di Birmingham (Gbr), la Versace ha ottenuto la nuova miglior prestazione italiana sui 100 metri per la categorie T43, fermando i cronometri a 14″66.

In una gara di altissimo livello tecnico, Giusy malgrado un problema alla protesi in partenza, è riuscita a distendersi bene e a correre forte nella seconda parte di gara, limando di altri 6 centesimi il personale sulla distanza, stabilito al Golden Gala di Roma lo scorso 6 giugno in 14″72.

Settimo record italiano della stagione per lei, sommando quelli ottenuti sui 200 e 60 metri indoor. La portacolori dell’Atletica Vigevano nelle gare Fidal e della ‘Con Noi ‘di Reggio Calabria per quelle Fispes, da inizio anno si è migliorata sulla distanza ben 4 volte, limando 28″ al crono di inizio stagione (14″94 – Nova Milanese 5 maggio) e quasi un secondo al record dello scorso anno di 15″50.

La gara è stata vinta dall’inglese Sophie Kamlish in 13″56 (T44), seguita dall’americana Katie Walker (T46) in 13″68 e dall’altra inglese Laura Sugar in 13″72 (T44). Quinta Giusy Versace, seguita dalla connazionale Alessia Donizetti (16″92).

In settimana è arrivata anche la convocazione ufficiale dalla F.I.S.P.E.S. per i Campionati del Mondo di Lione che la vedranno impegnata nelle qualificazioni dei 100 metri il 24 luglio e in quelle dei 200 metri il 26 luglio.

“Non posso che essere felice di questa prestazione cronometrica perchè in partenza mi si è quasi sfilata una protesi – racconta la Versace – ma ho saputo reagire con freddezza e lucidità senza farmi troppo condizionare. Questa è la mia terza gara a livello internazionale e devo dire che sto imparando a gestire molto bene le emozioni e le sensazioni. In settimana poi mi è arrivata anche la convocazione ufficiale per Lione e adesso posso davvero mettermi a lavorare con serenità per questo grandissimo appuntamento!”.