Allenatore Reggina, Foti: “non c’è fretta, scelta troppo importante per sbagliare”. Zeman resta nel mirino

zeman_allenatoreDopo Torrente alla Cremonese, arriva l’ufficialità di Pasquale Marino al Pescara: un altro dei nomi tanto discussi per la Reggina viene cancellato dalla lista dei “papabili”. Rimangono i vari Gautieri, Calori e Atzori, ma si tratta di ipotesi che non convincono al 100% alla luce delle dichiarazioni di Foti e Giacchetta che hanno parlato di “idee intriganti“, di “tecnici d’esperienza in A e B, che sanno vincere questo campionato“, non certo l’identikit che porta agli emergenti sopra menzionati. Oggi alla Gazzetta del Sud Foti ha detto: “la Reggina sta valutando in piena autonomia una scelta che sarà importantissima, legata a un professionista che dovrà essere adatto al ruolo di trainer della stagione del centenario. Stiamo esaminando lo score, la conoscenza della categoria, il lavoro compiuto per la valorizzazione dei giovani e vari altri aspetti attraverso, soprattutto, il confronto diretto nel corso del quale si fa una ricognizione a 360°. Non stiamo scherzando, nè perdiamo tempo. Quest’anno non vogliamo assolutamente sbagliare. Ad oggi non abbiamo novità concrete, ci vorrà tempo e i soldi non c’entrano niente, io ho provato a chiudere ma le questioni esterne obbligano a rispettare determinate pause“. L’impressione è che il sogno rimanga Zeman, che però sta ancora aspettando che la Roma scelga il prossimo allenatore: è lui che si sta prendendo “determinate pause” in base a “questioni esterne” alla Reggina (la Roma, ndr) prima di dare la risposta a Foti? Forse, chissà … lo scopriremo nei prossimi giorni!