AISLA, a San Ferdinando il “Family Day e Pranzo dell’Amicizia”

AISLAIl 21 giugno in tutto il mondo si è celebrato il Global Day, la giornata mondiale sulla Sla e anche la Calabria si è resa protagonista con l’AISLA Calabria Day tenutosi a San Ferdinando, al Le Dune BLU Resort.

Una partecipazione attiva di “compagni di malattia”, delle famiglie e di tanti “amici” della sezione reggina dell’AISLA Onlus (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica).

Una giornata di mare, piscina, musica e divertimento perché “essere affetti dalla SLA non è né una colpa né una vergogna”, come ha detto il Presidente della sezione reggina, Maurizio Casadidio.

Si sono vissute intense emozioni quando gli ospiti presenti hanno raccontato ciascuno la propria esperienza di padre, di moglie, di figli a cui la SLA ha rubato o sta rubando i propri cari; purtroppo, ad oggi, in Calabria sono tanti i malati e nonostante nella giornata di domenica nuove famiglie si siano aggiunte al gruppo, troppe ancora vivono la malattia nella solitudine.

L’AISLA RC, alla presenza anche della sezione di Cosenza, ha organizzato questa giornata spensierata proprio per le famiglie ed è stato bello vedere come dietro ogni storia di malattia ci siano grandi, solide e affettuose famiglie sempre con il sorriso a dare una mano ai propri cari.

Figli, nipotini, cugini, tutti insieme a lottare contro la SLA.965759_10201084888673947_23593467_o

Si, perché non bisogna arrendersi. E Maurizio, Pasquale, Umberto e Giuseppe non lo stanno facendo; con tante difficoltà hanno affrontato un viaggio pur di partecipare al “Family Day e al Pranzo dell’Amicizia”, con grande dignità vi hanno partecipato e hanno festeggiato insieme a tutti noi.

E le notizie, che nei giorni scorsi sono apparse su tutti i media, lasciano ben sperare. I risultati positivi condotti sulle cellule staminali hanno fatto sì che l’Istituto Superiore di Sanità e l’Agenzia italiana del farmaco autorizzassero l’avvio della seconda parte della sperimentazione.

Grande soddisfazione dei ricercatori e siamo sicuri anche di tutti coloro che domenica hanno partecipato all’AISLA Calabria Day. Noi ci crediamo!