Aeroporto dello Stretto, la “Tarom” sceglie Reggio per i collegamenti internazionali con Bucarest e Iasi

TaromIl Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – ha presentato, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Campanella a Reggio Calabria,  i nuovi voli  che collegheranno l’aeroporto “Tito Minniti” con le principali città della Romania. Ad illustrare ai giornalisti i dettagli dell’accordo con la compagnia di bandiera rumena Tarom, che ha aderito al bando promosso dalla Regione, anche il Dirigente Generale del Dipartimento Turismo Pasquale Anastasi, il Presidente della Sogas Carlo Alberto Porcino, il project manager della Tarom Sorin Georgescu e la testimonial della campagna di comunicazione turistica Ramona Badescu.  A partire da settembre saranno operativi i voli, con cadenza settimanale, da Reggio verso la città di Iasi, mentre a dicembre sarà attivato anche il collegamento con la capitale Bucarest.
Presentiamo un progetto che coinvolge la compagnia di bandiera rumena – ha affermato il Presidente Scopellitie che ci consente di aprire il nostro territorio verso un’area molto importante dell’est Europa. Il sistema aeroportuale calabrese, ad iniziare dallo scalo reggino, si arricchisce di nuovi collegamenti aerei che avranno l’effetto di potenziare l’offerta turistica della nostra regione e di creare, al contempo, ulteriori spazi a vantaggio del mondo delle imprese calabresi che potrà avviare nuovi rapporti di affari in Romania. Questa iniziativa è stata preceduta da un’intensa campagna di promozione della Calabria in Romania, attraverso operatori turistici e società di mercato, che ha già ottenuto riscontri positivi e costituisce una buona base per avviare i nuovi collegamenti aerei. Eravamo anche in possesso di ricerche di mercato che, in virtù di una forte presenza della comunità rumena in Calabria, ci hanno offerto la dimensione delle potenzialità dell’attivazione di questi nuovi voli. L’accordo con Tarom è un ulteriore passo in avanti che compiamo nella direzione di allargare la platea dei vettori aerei che operano nei nostri aeroporti concretizzando il percorso di potenziamento del sistema di mobilità della nostra regione”.
La Tarom ha un forte interesse ad operare su Reggio e la Calabria – ha dichiarato il direttore generale del vettore Sorin Georgescutenuto conto della buona presenza di rumeni in questa regione e per le potenzialità turistiche che offre il territorio. Abbiamo riscontrato chiarezza e determinazione per sviluppare e portare avanti sinergie di lungo termine”.
Ho sempre sostenuto che la crescita dello scalo aeroportuale reggino passasse per la charteristica e per i voli internazionali -  puntualizza il Presidente della Sogas Carlo Alberto Porcinoe grazie al contributo della Regione, in particolare del Presidente Scopelliti e del Dipartimento turismo, abbiamo individuato nuove possibilità di partenrship con una compagnia aerea importante che ci consente di espanderci”.
Aggiungiamo un altro tassello al mosaico dell’offerta di trasporto aereo della Calabria – ha detto il Dirigente Generale del Dipartimento Turismo Pasquale Anastasigrazie ai due bandi che la Regione, con risorse comunitarie, ha finanziato per attrarre nuove compagnie aeree nel nostro territorio. Oggi presentiamo il risultato di un’azione di co-marketing realizzata da Regione, Sogas e Tarom e  siamo pronti a rilanciare nuove iniziative e altri bandi per ampliare le prospettive in nuovi mercati. La Regione ha speso, ad oggi, il 95% dei fondi del Por in questa misura”.
Alla conferenza stampa è intervenuta anche Ramona Badescu che sarà la testimonial della nuova campagna di comunicazione che la Regione avvierà in Romania per promuovere la ‘destinazione Calabria’: “Dirò ai miei connazionali che la Calabria e’ bellissima e va visitata ma e’ anche necessario che oltre i turisti si muovano anche gli imprenditori calabresi”.