Aeroporto Comiso, Cappello (Confindustria): “Potrà incidere anche sulla creazione di nuovi posti di lavoro”

giorgio_cappello_confindustria_NL’aeroporto di Comiso potra’ essere un magnete formidabile per capacita’ di attrarre nuove imprese e, dunque, potra’ anche incidere sulla creazione di nuovi posti di lavoro“. Lo afferma Giorgio Cappello, leader della piccola industria di Confindustria Sicilia, partecipando al convegno su ‘Turismo ed infrastrutture per far crescere l’occupazione al Sud’, organizzato dal vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, e dalla presidenza della Regione siciliana. “Confindustria Sicilia ritiene che questo scalo -ha aggiunto Cappello- potra’ soddisfare le forte ed articolata domanda di mobilita’ dell’intera area del Sud-Est siciliano, favorire l’internazionalizzazione delle imprese ed accrescere l’attrattivita’ del territorio per nuove iniziative imprenditoriali”. Secondo l’associazione degli industriali siciliani, infatti, il nuovo aeroporto e’ “vitale non solo per Ragusa, perche’ rappresenta un elemento di straordinaria competitivita’ per la piattaforma industriale dell’intera regione. Nell’area produttiva in cui si genera parte significativa del Pil regionale non puo’ mancare un aeroporto che raggiunga i principali hub nazionali, europei e del bacino mediterraneo“. Per il leader della piccola industria di Confindustria Sicilia, pero’, la sfida e’ quella di “ottimizzare l’uso delle risorse finanziarie a disposizione, iniziando a spenderle con oculatezza e in modo virtuoso non appena la struttura sara’ realmente utilizzata dalle compagnie convenzionate”. Tra le priorita’ c’e’ la creazione di un collegamento viario tra gli aeroporti di Catania e Comiso nel quadro di un unico sistema aeroportuale integrato.