A Reggio il VII Comitato di sorveglianza sullo stato di attuazione del POR FESR 2007/2013

Logo-regione-Calabria-1Si è svolto nella sala “Giuditta Levato” del Consiglio regionale, a Reggio Calabria, il VII Comitato di Sorveglianza del Por Calabria Fesr 2007/2013. Il consueto appuntamento di confronto tra i rappresentati della Commissione europea, del Dipartimento Politiche di Sviluppo, dei Ministeri, della Regione e del Partenariato Economico e Sociale – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – è stato preceduto da una serie di riunioni tecniche, ed è servito a fare il punto sullo stato di attuazione del Por – a meno di tre anni dalla chiusura del ciclo programmatico – e per anticipare le opportunità offerte dalla Programmazione 2014/2020.

L’incontro è stato presieduto dall’Assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione Nazionale e Comunitaria, Giacomo Mancini, alla presenza della Vicepresidente della Giunta regionale, Antonella Stasi e del presidente della II Commissione “Bilancio, Programmazione Economica, Attività Produttive e Fondi Comunitari”, Candeloro Imbalzano.  Hanno partecipato anche il Direttore Raul Prado, responsabile per l’Europa meridionale della DG Regio della Commissione Europea e Ludovica Agrò, direttore generale Pruc del Ministero.

La Vicepresidente Antonella Stasi, nell’introduzione dei lavori, ha voluto fare cenno alla nuova programmazione: «La capacità istituzionale e l’unione di intenti ci permetteranno di uscire vittoriosi dalle sfida che ci attendono per il futuro».

L’Assessore Mancini nel suo intervento ha posto l’accento sulle buone pratiche, ma non ha taciuto su ciò che deve essere corretto e migliorato.

«I Pisl si stanno rilevando una storia di successo: la nostra Amministrazione, oltre ad aver strutturato il quadro giuridico in cui attuare la Progettazione integrata – ha detto l’Assessore – ha imposto e, per prima rispettato, scadenze che, al principio, sembravano illusorie. E invece, oggi, dopo la pubblicazione delle graduatorie, la firma degli accordi con i Comuni capofila e l’approvazione dello schema di convenzione, la Progettazione integrata può entrare, a meno di due anni dal suo reale avvio, nella fase realizzativa».

L’Assessore ha poi parlato dei “Grandi Progetti”: «La gara per la metropolitana di Cosenza è stata indetta un paio di settimane fa, mentre quella della Gallico/Gambarie è tuttora in attesa. Auspichiamo che l’intervento del Presidente Scopelliti, che ha scritto all’inizio di maggio all’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria, invitandola a procedere alla definizione e conclusione delle procedure di competenza, consenta di appaltare e realizzare l’opera nei tempi previsti».

A proposito poi della cosiddetta task-force che coadiuverà la Regione, Mancini ha voluto sottolineare che si sono registrate «polemiche tanto strumentali quanto inconsistenti. La task-force rappresenta un ulteriore strumento attuativo del principio della cooperazione rafforzata, che costituisce uno dei pilastri del PAC. Ribadisco che siamo consapevoli che questo strumento, non imposto ma concordato e condiviso, sarà utile per portare a coronamento l’importante lavoro svolto dalla Calabria in questi anni, sul quale c’è un vivo e diffuso apprezzamento, e sarà utile per chiamare alle proprie responsabilità tutti i soggetti anche nazionali impegnati nella realizzazione dei programmi».

E ancora una buona notizia: «La Commissione, il 27 maggio scorso, ha adottato la decisione di approvazione della riprogrammazione di dicembre 2012 – ha annunciato Mancini -. Questa decisione consentirà di dare piena attuazione alle misure anticrisi previste nella terza fase del Piano di Azione Coesione. Sono sicuro che gli interventi previsti daranno ristoro alle imprese e ai lavoratori della nostra regione in una contingenza economica che continua ad essere molto difficile».

L’Assessore ha poi fatto riferimento al nuovo ciclo programmatico 2014/2020. «L’assessorato al Bilancio e Programmazione Nazionale e comunitaria e la Presidenza si sono fatti promotori di una serie di incontri volti all’informazione e all’approfondimento dei contenuti del nuovo ciclo di programmazione 2014/2020, in ultimo quello tenuto a Lamezia Terme venerdì scorso, al fine di poter individuare, attraverso una consapevole e attenta riflessione, le politiche che saranno sviluppate in Calabria. In questo solco – ha concluso l’Assessore Mancini – si colloca anche l’ultima delibera di Giunta, intervenuta al fine di disegnare il percorso della programmazione 2020. Essa istituisce il Comitato di Coordinamento di alto livello decisionale che permette il dialogo e il confronto tra le tre Autorità di Gestione, le direzioni generali dei dipartimenti regionali e il livello politico competente. Pertanto possiamo annunciare, oggi e con soddisfazione, che – pur nelle more dell’adozione dei Regolamenti comunitari – i lavori sulla nuova programmazione procedono a pieno regime, e la Regione Calabria è pronta ad affrontare il percorso caratterizzato da tappe necessariamente stringenti».