A Michele Affidato il premio Eccellenza di Calabria

FOTOE’ ufficilamente annoverato tra le realtà di eccellenza della regione il maestro orafo crotonese Michele Affidato che lo scorso 6 giugno ha ricevuto il premio “Eccellenza di Calabria” dal Centro Studi Convivio nell’ambito di una serata di gala ospitata dal Teatro Rendano di Cosenza.

Affidato, che ha ricevuto il riconoscimento dalle mani della presidente della società “Dante Alighieri” di Cosenza, Maria Cristina Parise Martirano, è stato premiato per le creazioni artistiche con cui negli anni si è affermato a livello nazionale. Gli ultimi anni, in particolare, hanno visto l’orafo crotonese raggiungere importantissimi traguardi artistici, non solo per il successo delle sue collezioni di monili, ma anche per l’arte sacra, che lo ha condotto svariate volte davanti a Papa Giovanni Paolo II, a Papa Benedetto XVI ed a Papa Francesco, che ha già incontrato due volte, e per la realizzazione di prestigiosi premi, fra tutti quelli che negli ultimi anni hanno impreziosito il Festival di Sanremo.

L’intensa attività artistica del maestro Michele Affidato non è sfuggita al Centro Studi Convivio, presieduto da Alessandro Guarascio, che lo ha inserito tra i protagonisti della XVIII edizione del premio “Eccellenza di Calabria”, destinato a calabresi che si distinguono nel loro settore, portando alto il nome della regione. Oltre ad Affidato, premiato per le creazioni artistiche, hanno ricevuto questo riconoscimento il ballerino Francesco Sardella per il teatro, Veronica Parasiliti per il canto, Alessandra Primicerio per il turismo culturale, Elio Chiappetta per lo sviluppo sostenibile, Diego Marasco per l’imprenditoria.

La cerimonia di premiazione si è tenuta al culmine della serata di gala con cui si è conclusa la tre giorni del grande “Concerto di danza” organizzato, come ogni anno, dalla scuola “Pianeta danza” di Cosenza, la più antica scuola di ballo calabrese, fondata nel 1975 da Isabella Sisca. Tra gli ospiti d’onore della serata di gala, oltre alle eccellenze calabresi, il ballerino e coreografo di fama internazionale Guy De Bock e l’etoile del Teatro dell’Opera di Roma Diana Ferrara, direttrice della compagnia Aster Roma Ballet.