A Cosenza dal 15 giugno la mostra “Arte&Vita”

CosenzaSara’ presentata al pubblico sabato 15 giugno nel museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza, la mostra ‘Arte&Vita’, ovvero una vita vissuta ad arte, a cura di Dores Sacquegna, che rappresenta uno degli appuntamenti di maggior pregio all’interno del progetto ‘Art in progress. Cantieri del Contemporaneo’, promossa dalla Provincia di Cosenza, in partenariato con la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e il Comune di Marano Principato, in collaborazione con il Conservatorio ‘S.Giacomantonio’ di Cosenza, il Parco Nazionale della Sila e l’Agenzia di mobilita’ transnazionale Euroform RFS, e giunto alla sua seconda edizione. L’esposizione segue l’intento di ricercare e perseguire l’arte in ogni sua forma, nella vita comune, negli spazi conosciuti e negli episodi della quotidianita’. Prendendo spunto dalle seconde avanguardie artistiche, e cercando di immettere e coinvolgere codici semiotici e segni diversi tra loro come la gestualita’ e il linguaggio. La mostra vuole creare un ponte virtuale tra l’America degli anni ’40 e lo spazio contemporaneo cosentino. Fra un’arte appena passata ed un’arte in divenire strettamente connessa alla vita. L’avanguardia americana, parte dall’ideologia del quotidiano come linguaggio comune di tanti artisti che prendono spunto dalla questo humus per creare il loro immaginario collettivo. E’ proprio dalla vita vera che nasce l’arte piu’ intensa ed immediata. L’interazione con il pubblico e l’apertura verso altre rappresentazioni artistiche e il dialogo costante tra le opere e lo spazio che le circonda, rendono questa mostra unica nel suo genere. Espongono: Ugo Nespolo, Vito Acconci, Xiao Lu, Living Theatre, Maria Luisa Imperiali, Astolfo Funes, Matteo Basile’, Giovanni Albanese, performance live di Massimiliano Manieri. L’apertura della mostra sara’ accompagnata dalla performance musicale I sogni di Fellini, con letture di Francesca Beggio. La mostra rimarra’ aperta fino al 19 luglio da martedi’ a domenica, dalle 09.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30.