A Cinquefrondi il Reading di Geografia dell’anima di Giovani Maiolo organizzato da Rinascita nell’ambito del progetto “Borgo Futuro”

logo_RINASCITA

Geografia dell’anima è un libro-viaggio.
E’ una raccolta di pensieri, domande, riflessioni, desideri che attraversano la mente e il cuore del giovane autore che, nel suo originalissimo stile, ci fornisce un quadro dettagliato della geografia del suo viaggio e anche della sua anima, appunto.
Perù, Bolivia e di nuovo Perù è il percorso di fughe e ritorni di Giovanni. Un andare continuo, un non fermarsi mai, alla ricerca di qualcosa che forse non può più tornare.
Polvere sulla strada e sul cuore, ma anche scenari meravigliosi sudamericani, gente semplice e grandiosa da incontrare, montagne da scalare, autobus traballanti e puzzolenti da rincorrere, giungle da attraversare, fiumi da risalire, fenicotteri rosa da ammirare e deserti di sale dallo scenario lunare, in cui perdere lo sguardo.
E ancora occhi blu da incontrare, pelle bianca e dolcissima da cui scappare, ricordi di ieri e ansie del domani.
Nelle pagine di Maiolo c’è tutto questo, ci sono due viaggi: quello esteriore tra le meraviglie e le contraddizioni di una terra straordinaria che è comunque sempre meglio di un Occidente che ha perso di vista il reale senso delle cose e quello interiore dell’autore, che combatte la sua personale lotta contro i fantasmi che lo angosciano.
Il tutto condito di una forte ironia e consapevolezza, da un entusiasmo per la vita che riesce ad andare oltre ogni cosa. Geografia dell’anima è una boccata d’aria fresca, è un inno alla libertà di vivere le cose della nostra vita, a cui tutti dovremmo auspicare. Ma che purtroppo, sacrifichiamo sempre più spesso.
Il viaggio di Giovanni è stato possibile grazie alla Rete dei Comuni Solidali, associazione di comuni che ha all’attivo numerosi progetti di cooperazione decentrata con il sud del mondo.
Sabato 8 giugno alle 21:30 a Cinquefrondi, presso Largo del Tocco- Scalinata centro storico, verrà proiettato il book trailer del libro, prodotto dal regista sidernese Vincenzo Caricari. E poi, sulla note della chitarra di Stefano Audino l’autore e Laura Papa leggeranno quelle pagine piene di vita. Perché ogni uomo, in fondo, sogna la libertà della strada. L’iniziativa, organizzata da Rinascita per Cinquefrondi, fa parte del programma della rassegna culturale nata a sostegno del progetto “Borgo futuro Cinquefrondi: le radici e le foglie nuove” che mira alla rivalutazione del Centro Storico cittadino.