fbpx

Villa San Giovanni, protesta pescatori: conclusa occupazione del sottopassaggio. Mercoledi incontro con la Regione Calabria

imagesSi è conclusa la  protesta, a Villa San Giovanni,  dei pescatori calabresi, siciliani e pugliesi, dopo aver appreso che mercoledì si terrà un primo incontro tra le sigle dei sindacati e la Regione Calabria per discutere delle problematiche del settore pesca
La circolazione stradale e l’imbocco per le navi sono tornati lla normalità.

Soddisfazione da parte della Cgil Calabria: “finalmente ci si incontra per discutere delle problematiche del settore pesca.  Le diverse direttive emesse a livello europeo, nazionale e regionale, infatti, non hanno fatto altro che acuire una crisi economica che già attanagliava le marinerie del Mediterraneo, aumentando di fatto la situazione debitoria e deficitaria di intere famiglie. Politiche economiche che hanno, infine, tagliato fuori dal circuito (con la distribuzione delle quote-tonno) i pescatori calabresi. Le rivendicazioni – continuano dal sindacato di Camusso- di queste maestranze, anche siciliane e pugliesi, puntano non solo all’ottenimento di una garanzia verso l’intero comparto visti gli insostenibili costi che sono costrette ad affrontare per lavorare; ma soprattutto, alla salvaguardia del mare e della fauna marina sia dalle fonti di inquinamento sia da forme di pesca che non tutelano le specie costiere. Dopo i momenti di tensione che si sono registrati in tutto il territorio calabrese e culminati nella manifestazione di oggi a Villa San Giovanni (con l’occupazione della stazione di Villa San Giovanni prima, e del sottopassaggio poi), queste OO.SS. ribadiscono- concludono-  la necessità e l’urgenza di intervenire a livello nazionale per superare i gravi ritardi che la Regione Calabria ha accumulato in questo comparto”