Categoria: NEWS

Tutti i dubbi e le lentezze del bando sui “Nuovi Giovani Imprenditori” della Regione Calabria: appello all’assessore Arena

Pubblichiamo integralmente la lettera-sfogo inviataci da un nostro lettore, Alessandro Gualtieri in rappresentanza di un gruppo di aspiranti Giovani Nuovi Imprenditori che hanno partecipato a un bando della Regione Calabria:

Senza esito la richiesta di informazioni sul bando dei Nuovi Giovani Imprenditori della Regione Calabria.

Ancora silenzio assoluto da aggiungere ad oltre un anno di attese. Avevamo semplicemente chiesto una data, una scadenza per quanto riguarda il bando Regionale di  dei nuovi giovani imprenditori, ma ad oggi ancora nulla e niente.

Una goccia nel mare dell’indifferenza più totale, purtroppo si è rilevata, ancora una volta, la richiesta d’informazioni su un bando regionale in cui centinaia di giovani che come noi avevano riposto speranze e risorse economiche.

Ma la nostra delusione, più che dal silenzio scontato da parte della Regione Calabria, arriva dalla mancanza di reazione di  giovani che come noi avevano creduto in questa opportunità di futuro.

Ci auguriamo che non sia la mancanza di fiducia e speranze più totale dei giovani calabresi, ma una forma di sudditanza clientelare ormai  sovrana negli enti pubblici.

Non illudete noi giovani, la realtà è un’altra: è mancato in questi anni una seria politica di programmazione regionale, che nonostante  ingenti risorse economiche provenienti dall’Unione Europea e dallo Stato Italiano, non  ha creato le basi per uno sviluppo territoriale con la creazioni di poli scientifici tecnologici e ricerca tecnologica.

Tale tipo di sviluppo,avrebbe portato l’insediamento di centinaia di imprese, l’investire sull’innovazione e ricerca tecnologica prefigurava ampi spazi di sviluppo, con la prospettiva di una nuova occupazione qualificata e non.

Rimaniamo ancora qui in attesa di risposte da parte della Regione Calabria ed in particolare dal neo Assessore alle Attività Economiche Produttive Arena, nei confronti di noi giovani Calabresi“.