fbpx

Sparatoria Roma: prognosi riservata per altre 48 ore per Giangrande. E il sindaco di Rosarno telefona alla figlia del brigadiere ferito

martina giangrandeAncora prognosi riservata per altre 48 ore per il brigadiere dei carabinieri Giuseppe Giangrande, ferito domenica scorsa durante la sparatoria davanti palazzo Chigi per mano di Luigi Preiti. Dal bollettino diramato nel pomeriggio dal policlinico Umberto I emerge che “e’ necessario prolungare il monitoraggio” poichè l’edema impedisce di quantificare il danno neurologico. Oggi Giangrande, si legge nel bollettino, ”e’ stato sottoposto a monitoraggio continuo clinico-elettrofisiologico mediante lo studio dei potenziali evocati multimodali. I segni di sofferenza midollare sono elettivi a livello C5 e C6 con possibile impegno sia neuroperiferico che delle vie motorie e sensitive centrali”. Il bollettino spiega quindi che ”e’ necessario prolungare il monitoraggio in quanto l’edema a livello midollare, ancora presente, impedisce di dare delle conclusioni definitive prognostiche circa l’esatta entita’ del danno neurologico prodotto. Il paziente e’ cosciente e in respirazione assistita”.

Elisabetta-Tripodi-34Intanto, il sindaco di Rosarno, Elisabetta Tripodi (Luigi Preiti, infatti, è calabrese), ha telefonato a Martina Giangrande, figlia del brigadiere dei carabinieri Giuseppe Giangrande.Ho telefonato alla figlia del brigadiere ferito – ha detto il sindaco Tripodiper esprimerle la solidarieta’ della mia citta’ e del Consiglio comunale e per augurare una pronta guarigione al suo papa’. La ragazza si e’ mostrata sorpresa ma anche molto contenta della mia telefonata e mi ha anche detto che il papa’ stava un po’ meglio, anche se resta in prognosi riservata”. ”E’ stato un dialogo molto carino – ha concluso il primo cittadino di Rosarno – durante il quale abbiamo preso l’impegno che, non appena il brigadiere stara’ meglio, saremo contenti di incontrarlo per esprimergli tutta la nostra vicinanza e solidarieta’”.