fbpx

Sicilia, presidente Crocetta: “Non ho mai rifiutato interviste sul Muos a Striscia”

crocetta e petyxSono sinceramente contrariato per la costruzione mediatica della mancata intervista sul Muos che Stefania Petyx ha rappresentato attraverso Striscia la Notizia“. Lo scrive in un comunicato il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, che sostiene: “Stefania Petyx non mi ha mai chiesto un’intervista sul Muos. Non ho mai rifiutato alcuna intervista su qualsiasi argomento alla stessa Petyx che sa benissimo come rintracciarmi. Stefania Petyx, senza che io ne sapessi nulla, ha atteso l’uscita della mia macchina dall’Assemblea regionale dopo la mezzanotte e si e’ fatta riprendere mentre la inseguiva insieme al bassotto. Dopo essersi fatta riprendere in questa corsa, poteva costruire qualsiasi notizia basata su qualsiasi argomento, facendomi apparire come uno che fugge“.

“Stefania Petyx -prosegue Crocetta- conosce bene il suo mestiere e sa come si fa a chiedere le interviste alle persone e sa anche che la mia scorta, per i noti problemi di sicurezza che io ho, non si fermerebbe mai all’uscita di Palazzo d’Orleans o dei Normanni, data la pericolosita’, per me, di tali luoghi. E’ stata dunque una vera e propria pugnalata alle mie spalle senza diritto di replica e su una notizia totalmente falsa”. “Per il resto –continua il comunicato di Crocetta- la mia posizione sul Muos e’ estremamente chiara e sono stati altrettanto chiari i miei comportamenti, che probabilmente saranno piu’ noti al povero bassotto, costretto a stare per ore al freddo ad attendere uscita della mia macchina piuttosto che alla stessa Petyx. I fatti parlano chiaro, il Ministero della Difesa Italiano mi ha citato in tribunale per richiedere dai primi di aprile, 25 mila euro al giorno per risarcire la Difesa, del danno, che avrebbero ricevuto per effetto della mia ordinanza e la conseguente revoca dei lavori. Se tali lavori fossero in corso, come afferma la Petyx, si faccia condurre dal suo bassotto ad attendere qualche altro, magari a Roma o magari vicino a qualche base, per chiedere conto di quei lavori, ma non inventi notizie perche’ dal primo giorno che mi sono insediato mi sono battuto con coraggio contro questa istallazione, fino a prendermi rischi personali per la decisione di revoca. Se poi -conclude Crocetta- Stefania Petyx mi vuole intervistare, mi chiami e le rilascero’ volentieri tutte le interviste che vuole, anche perche’ il suo bassotto mi e’ davvero molto simpatico“.