Categoria: NEWSREGGIO CALABRIA

Rizziconi (Rc): confiscati beni per 20 milioni di euro ad un imprenditore

Beni del valore di venti milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia all’imprenditore Ferdinando Fortunato Maria De Marte, cinquantenne di Rizziconi, operante nel settore della produzione, raffinazione e commercio dell’olivo d’oliva e nel settore immobiliare. Risulta essere stato uno dei soci della Devin, la societa’ che ha costruito il centro commerciale Il Porto degli Ulivi a Rizziconi, successivamente ceduto a una societa’ estera e gia’ oggetto di vicende giudiziarie che hanno visto coinvolta la cosca Crea. Le indagini, svolte dagli anni ’80 a oggi, hanno evidenziato che alcune societa’ del gruppo De Marte erano cartiere create ad hoc per emettere fatture per operazioni inesistenti e ottenere indebiti contributi comunitari. De Marte e’ stato colpito in passato da misure cautelari per associazione a delinquere. Il suo patrimonio, gia’ sottoposto a sequestro nel 2011, oggi e’ stato confiscato. Consiste in sette societa’ tra Rizziconi e Agia Tauro, tra cui quattro nel settore oleario e tre nel settore immobiliare, 25mila mq di terreno edificabile e un fabbricato a Rizziconi, disponibilita’ finanziarie aziendali e personali per un milione di euro circa. Ferdinando De Marte e’ stato sottosto’ alla misura della sorveglianza speciale per tre anni con obbligo di soggiorno nel comune di dimora.