fbpx

Reggio, presentati i “Giochi del Mare” in programma dal 4 al 9 giugno: non solo sport ma anche divertimento e turismo

invitoE’ stata presentata stamattina a Palazzo Campanella l’edizione 2013 dei Giochi del Mare, la prestigiosa manifestazione sportiva in programma dal 4 al 9 di giugno in Calabria e precisamente a Reggio, Scilla e all’Isola di Dino. A presentare l’evento, il governatore Scopelliti insieme al commissario del Comune di Reggio Calabria, Vincenzo Panico, al Direttore Generale dell’Assessorato al Turismo della Regione, Pasquale Anastasi, al Presidente Regionale del Coni Mimmo Praticò, dal dirigente dell’ufficio scolastico regionale, Francesco Mercurio, dal capo della Capitaneria di Porto, Gaetano Martinez e al Presidente Giochi del Mare, Gianfranco Briani. Saranno ben 800 gli atleti che arriveranno a Reggio Calabria, Scilla e Praia a Mare per la manifestazione organizzata dalla FIBa, che sarà l’evento più affollato dell’estate 2013. Si inizia il 3 giugno con l’apneista romano Simone Arrigone che effettuera’ una performance nella Grotta Azzurra dell’Isola di Dino. Dal 4 al 6 giugno arriveranno a Reggio Calabria da tutta Italia 800 atleti tra i 12 e i 18 anni che disputeranno le finali nazionali dei Giochi sportivi studenteschi di quattro discipline sportive (badminton, hockey su prato, tiro con l’arco e vela). A Reggio Calabria, tra l’altro, sara’ accolto per la prima uscita pubblica in Calabria da quando e’ stato eletto il nuovo presidente nazionale del Coni Giovanni Malago’. Si prosegue fino al 9 giugno quando 500 atleti si incontreranno a Reggio Calabria, Scilla e Praia a Mare per disputare le gare messe in programma dalla Fiba. All’interno dell’evento vi saranno delle “parentesi” dedicate alla Scuola e all’attivita’ sportiva scolastica, cosi’ come al cinema, con l’intervento della Fondazione Calabria Film Commission.

Il presidente Briani s’è detto “onorato di poter essere qui oggi a presentare questa manifestazione. Un evento che per la regione ritengo rappresenti moltissimo, in questo particolare momento di difficoltà. I Giochi del Mare, un evento che si ripete da dieci anni con discipline che si praticano in riva al mare. L’aspetto più rilevante riguarda la pratica dello sport, con il rispetto massimo dell’ambiente”.

invitoMimmo Pratico, poi, ha voluto ringraziare “la Regione Calabria per l’occasione di ospitare un’iniziativa così nobile nella nostra terra. Non agonismo ma puro divertimento, quindi la possibilità di far avvicinare i giovani allo sport.  Fare attività significa rendere corretto lo stile di vita delle nuove generazioni, sono loro il futuro. Tutti dobbiamo contribuire affinchè la nostra Calabria cresca ed in questo senso fondamentale è il ruolo di tutte le istituzioni. Vi anticipo che in occasione della manifestazione, riceveremo la visita del presidente nazionale del Coni Antonio Malagò“.

Anastasi ha parlato dell’evento come “primo passo di una stagione, quella estiva, che prevede una serie di altre iniziative a livello turistico“.

Panico s’è detto “pieno di orgoglio il fatto che sia stata scelta la città di Reggio Calabria, per l’organizzazione di una manifestazione così importante. Ci stiamo impegnando molto al fine di garantire massima efficienza sul piano logistico. Fondamentale in questo contesto è il coinvolgimento dell’ufficio scolastico, nei giovani in questi mesi ho riscontrato entusiasmo e voglia di fare. Credo moltissimo nello sport, mezzo quasi unico di rilancio per qualsiasi comunità“.

Infine Scopelliti ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Quello che oggi si realizza è il frutto di un gioco di squadra, basta dare un’occhiata al corposo gruppo di patrocinanti. Noi abbiamo puntato a questo progetto facendo qualche investimento importante, per il semplice fatto che se ne è intuita la sua validità. Non un evento semplicemente di sport, ma di grande interesse turistico e mediatico. Avremo almeno 1500 pernottamenti in questi cinque giorni tutto sommato di bassa stagione, si ravviva un territorio che vive un momento difficile e di apatia. Le istituzioni hanno l’obbligo di stare vicini a tutte le comunità ed esaltarne le loro bellezze. ‘I giochi del mare’ in una città che deve necessariamente valorizzare il proprio mare. Quella ritengo sia un’altra fonte di sviluppo. Questo evento nasce da una programmazione accurata che ha coinvolto tutti, con un unico obiettivo, far crescere il nostro brand, quello della Calabria“.