Categoria: NEWSREGGIO CALABRIA

Reggio, i commissari rivoluzionano l’apparato amministrativo del Comune con la rotazione dei dirigenti

Nel quadro della più ampia azione di riorganizzazione dell’apparato amministrativo comunale, avviato nello scorso mese di marzo con l’adozione della nuova macrostruttura, la Commissione straordinaria ha approvato nella giornata di lunedì 6 maggio il decreto di rotazione degli incarichi dirigenziali.
Il provvedimento consentirà una più razionale distribuzione delle professionalità, compatibile con l’attuale assetto organizzativo e soprattutto con le figure apicali disponibili, che non consentono ulteriori avvicendamenti in determinati settori per mancanza di professionalità specifiche attinenti alla funzione. La titolarità dei settori dirigenziali è stata conferita ai dirigenti di ruolo come indicato di seguito:

  • Avv. Demetrio Barreca     Vice Segretario Generale Settore “Programmazione Economica e Finanziaria”
  • Avv. Francesco Barreca Settore “Servizi alla Persona”
  • Arch. Marcello Cammera Settore “Servizi Tecnici”
  • D.ssa Adelaide Marcianò Settore “Tributi, Entrate patrimoniali – Gestione Risorse Esterne”
  • Avv. Carmelo Nucera Settore “Pianificazione e Valorizzazione del Territorio”
  • D.ssa Loredana Pace Settore “Affari Generali”
  • D.ssa Maria Luisa Spanò Settore “Servizi alle imprese e Sviluppo economico”
  • Avv. Fedora Squillaci Settore “Avvocatura Civica”
  • D.ssa Carmela Stracuzza Settore “Politiche Ambientali e Culturali”

Resta ancora da concludere l’iter per la complessiva riorganizzazione dell’Ente con la definizione della microstruttura, del funzionigramma e dell’istituzione delle posizioni organizzative e delle alte professionalità dell’Ente. In tale processo gli stessi dirigenti comunali cureranno l’esplicitazione dei criteri e delle modalità di assegnazione. L’obiettivo finale dell’azione di riorganizzazione intrapresa è il raggiungimento di un modello amministrativo snello e responsabile, orientato al recupero della meritocrazia, quale presupposto indispensabile per accrescere il livello motivazionale del singolo dipendente e, di conseguenza, dell’intera organizzazione comunale.