fbpx

Reggio Calabria, giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia

imagesIl 17 maggio si celebra la Giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia, ricorrenza promossa dall’Unione Europea, quale momento di riflessione e azione per denunciare e lottare contro ogni violenza fisica, morale o simbolica legata all’orientamento sessuale.
Anche quest’anno per l’occasione si è formato il “Comitato 17 Maggio”, un gruppo di associazioni, partiti e movimenti che ha organizzato due giornate di eventi aperti alla città, con l’obiettivo di riflettere su discriminazione, omofobia, e omoaffettività.
Su proposta dell’Arcigay “I Due Mari” di Reggio Calabria, l’Ass. Culturale Snap, Energia Pulita, Anpi, Queerevolution, Se Non Ora Quando RC, Meet up 162 Movimento 5 Stelle Reggio Calabria, Arcigay “Kaleidos” Lamezia Terme (CZ), Ass. sportiva Centro Studio Danza, Animalisti Italiani Onlus, e ancora Ethos, Libera, Associazione Angeli Bianchi, Emergency, Rifondazione Comunista, la Fed. Prov.le Sinistra Ecologia e Libertà RC, Associazione Jineca, LAV Reggio Calabria, Ass. Culturale Magnolia , Flc Cgil, Fondazione Italo Falcomatà, Prometeo Onlus, Osservatorio sulla ‘ndrangheta, ARCI Reggio Calabria e ARCI Rosarno “Casa del Popolo G. Valarioti” si sono uniti su un programma condiviso sotto lo slogan “DIRITTI PER LA NOSTRA STRADA”.
Venerdì 17 maggio, alle ore 18 in punto sulla scalinata del Teatro comunale F. Cilea, ci sarà il kissFlag. Un bacio, un gesto semplice e allo stesso tempo forte. Un modo per rappresentare la realtà e rivendicare quei diritti che sempre più paesi nel mondo riconoscono alle coppie omosessuali, mentre in Italia si continua a rimandare e ignorare la vita, l’affettività e la dignità di milioni di persone. Un momento di rivendicazione, ma anche di riflessione e allegria, che vuole sottolineare con l’impatto visivo la forte richiesta dei diritti ancora negati alla popolazione LGBT.
Sabato 18 maggio, dalle 17 sul Lungomare, Stele Falcomatà, si apriranno le iscrizioni per la Maratona contro l’omofobia: una corsa verso i diritti per una società civile. Alle 17,45 si terrà lo spettacolo inaugurale e alle 18 prenderà il via la Maratona.
Fare, agire, muoversi per ottenere il riconoscimento dei diritti civili per le persone della comunità LGBT e per diffondere la cultura del rispetto della differenza contro l’omofobia e la transfobia è l’obiettivo primario di ogni persona della comunità LGBT e di tutta la società civile. L’agire per i diritti è una comune battaglia di civiltà: è simbolicamente una corsa verso una società più evoluta e più giusta; una corsa che trova, lungo la sua strada a volte tortuosa, numerosi ostacoli e rallentamenti di ordine socio-culturale e politico, ma che tuttavia non teme fatiche e sconforto; una corsa a cui tutte e tutti sono invitati a partecipare. Una corsa che si concluderà con la vittoria solo se raggiungeremo il traguardo tutte e tutti insieme. E all’arrivo sarà presente un gazebo informativo che raccoglierà gli attivisti delle due giornate.
L’intero programma gode del patrocinio morale della Commissione Regionale per le Pari Opportunità tra Uomo e Donna, dell’Ufficio della Consigliera Regionale di Parità, della Provincia di Reggio Calabria e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Villa S. Giovanni.
Le giornate saranno un’occasione aperta a tutti coloro che vorranno accettare questo invito, per una riflessione libera da pregiudizi sui diritti delle persone LGBT, per una battaglia che vuole essere efficace e proprio per questo maggiormente condivisa, che necessita della partecipazione di tutti i Reggini che credono in uno Stato che tuteli tutti i suoi cittadini senza differenze.