fbpx

Palmi (Rc) truffe a operatori commerciali: i nomi degli otto arrestati

 Otto persone sono state arrestate questa mattina a Gioia Tauro, nel reggino, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata a una serie di truffe compiute ai danni di ditte del Nord Italia; carabinieriSi tratta di Giuseppe Bono, 42 anni, Michele e Rocco Paolo Caccamo, di 54 e 63 anni; Francesco Cosoleto, 35, Pasquale Labate, 29, Pino Priolo, 58, Antonio Russo, 49, e Andrea Torre, 52 anni. L’operazione e’ stata condotta dai carabinieri e della guardia di finanza di Reggio Calabria.

I particolari sono stati resi noti questa mattina in procura a Palmi, ufficio che ha coordinato le indagini. L’attivita’, secondo quanto si e’ appreso, e’ stata avviata nel luglio 2012. Gli inquirenti hanno scoperto che a Gioia Tauro operava una vera e propria organizzazione criminale dedita alla consumazione di una serie di truffe; quelle accertate si aggirano sul milione di euro, attraverso l’esibizione di una fideiussione falsa. Il gruppo criminale trattava ogni tipo di merce, dal marmo ai vini pregiati. Tutta la merce truffata veniva piazzata sul mercato nero e permetteva ai criminali di realizzare grossi guadagni. L’organizzazione si serviva di alcune societa’ di comodo, indispensabili ai fini dell’accreditamento presso il soggetto truffato. Merce per un valore di circa 500mila euro e’ stata recuperata dagli investigatori durante le indagini. Gli otto arrestati rispondono a vario titolo di associazione per delinquere, ricettazione, truffa, falsita’ in scrittura privata e uso di atti falsi e falsificazioni; e favoreggiamento personale.