fbpx

‘Ndrangheta, sciolto il Comune di San Luca (RC). Il Sindaco: “amareggiati e sorpresi”

san luca

san luca 01Non conosco le motivazioni della decisione del Consiglio dei ministri di sciogliere il nostro Comune ed attendo, dunque, di leggerle. Cio’ che posso dire sin da adesso, pero’, e che siamo amareggiati e sorpresi avendo la certezza di avere sempre operato nel segno della legalita’ e del bene comune”. Lo dice all’ANSA il sindaco di San Luca, Sebastiano Giorgi. ”Sin dalla nostra elezione – aggiunge Giorgiabbiamo operato nella massima trasparenza e nel pieno rispetto dalla legge. Abbiamo portato avanti in questi anni un paziente lavoro di ricostruzione dell’immagine del Comune in collaborazione con tutte le istituzioni, dalle quali, peraltro, abbiamo ottenuto ampi riconoscimenti in merito alla qualita’ del nostro lavoro. Ci siamo sforzati anche di risanare il Comune sul piano finanziario, tanto che oggi abbiamo un avanzo d’amministrazione e non abbiamo debiti con nessuno. Ci chiediamo, dunque, dove ed in che cosa abbiamo sbagliato”. Secondo Giorgi, inoltre, ”e’ anomalo che si sia deciso di sciogliere il Comune di San Luca quando mancano pochi giorni alle elezioni amministrative, visto che si sarebbe dovuto votare per il rinnovo del Consiglio comunale il 26 e 27 maggio prossimi. Elezioni alle quali, peraltro, io non mi ero ricandidato”.