fbpx

Messina: aumento canoni demaniali del 600%. Garofalo: “così si mette in ginocchio un intero settore”

vincenzo garofaloLa decisione del Governo Crocetta di aumentare del 600% i canoni demaniali per gli stabilimenti balneari è irresponsabile e rischia di mettere seriamente in difficoltà gli imprenditori del settore”. A dichiararlo il candidato sindaco di Messina della coalizione di centro-destra Enzo Garofalo. “In un periodo di grave crisi economica come quello che stiamo attraversando – sottolinea Garofalo – non si può pensare solo a fare cassa ma occorre valutare con attenzione gli effetti dei provvedimenti prima di adottarli! Aumentare del 600% il canone demaniale per le attività balneari – continua il candidato sindaco – è folle perché significa mettere in ginocchio un settore che, nel periodo estivo, fa tirare una boccata d’ossigeno a migliaia di persone in tutta la Sicilia”.

Solo nel litorale messinese sono 60 gli stabilimenti balneari che danno lavoro nel periodo estivo a circa 800 persone. “Prometto – conclude Garofalo – che intraprenderemo ogni azione necessaria affinché sia rivista questa decisione che rischia di infliggere l’ennesimo duro colpo ad una economia già fin troppo in sofferenza”.