fbpx

Maiolo (PD): “Scopelliti sta tradendo i giovani calabresi”

Mario MaioloIl Governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti sta tradendo i giovani calabresi e, soprattutto, la loro fiducia nelle possibilità di trovare un’occupazione nella loro regione. Non si parli poi di disoccupazione giovanile se le risposte della Giunta regionale guidata da Scopelliti non riescono a tener fede agli impegni presi. Mi riferisco a due provvedimenti specifici.

Il primo riguarda l’avviso per la selezione ed il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali promosse da Nuovi Giovani Imprenditori, in attuazione alla linea di intervento 7.1.4.3. “Promozione dell’imprenditoria giovanile” dell’Asse VII “Sistemi Produttivi” del POR Calabria Fesr 2007-2013. Tale avviso, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Calabria (Burc) n° 22 – parte III del 01 giugno 2012 aveva come data di scadenza per l’invio delle domande il giorno 31/07/2012.Dopo quasi un anno dalla pubblicazione dell’Avviso Pubblico, non si hanno ancora notizie in merito alle domande pervenute, ai progetti ammessi a finanziamento ed alle richieste escluse con conseguente motivazione.

Il secondo provvedimento riguarda l’Avviso Pubblico per la concessione di contributi per il finanziamento di assegni di ricerca con percorso obbligatorio all’estero pubblicato sul Burc n°36 Parte Terza del 07 Settembre 2012 (Por Calabria Fse 2007-2013 asse IV – Capitale Umano / Obiettivo Operativo M2 “Sostenere la realizzazione di percorsi individuali di alta formazione per giovani laureati e ricercatori presso organismi di riconosciuto prestigio nazionale e internazionale” –

Piano Regionale per le risorse umane / Piano d’azione 2011-2013). Bene, la scadenza per quest’ultimo avviso è il 30 giugno prossimo e, ancora una volta, a distanza di un anno, non si hanno ancora notizie in merito alle domande pervenute, ai progetti ammessi a finanziamento ed alle richieste escluse.

Mi chiedo, e chiedo al Presidente del Consiglio Regionale, cui ho indirizzato in data odierna due interrogazioni a risposta immediata relative ai due distinti avvisi, se e quali iniziative la Giunta Regionale intende assumere per fare sì che i tanti giovani, che hanno presentato domanda di finanziamento possano avere risposte celeri e concrete.

Non è ammissibile un tale ritardo e non è possibile illudere i nostri giovani per la mancanza di una politica seria di programmazione regionale che, nonostante ingenti risorse economiche provenienti dall’Unione Europea, non ha creato le basi per uno sviluppo territoriale con la conseguente creazione di poli scientifici e ricerca tecnologica che avrebbero portato all’insediamento di centinaia di nuove imprese.