Lamezia Terme, dal 19 al 23 Giugno il Festival dei libri sulle Mafie

imagesDopo il successo dello scorso anno, “Trame.3 Festival dei libri sulle mafie”, che si terrà a Lamezia Terme dal 19 al 23 giugno prossimi, rilancia i momenti di formazione dedicati ai giovani con cinque workshop che porteranno i partecipanti a scoprire diversi mondi che sono strettamente connessi tra loro: editoria, giornalismo, fotografia, cinema e grafica. Le iscrizioni a tutti i laboratori si chiuderanno mercoledì 12 giugno.
Trame di carta
Il modo in cui editori e librai comunicano il libro sta cambiando di pari passo con le nuove possibilità offerte dalle tecnologie e dalle reti social. Per raccontare come stanno avvenendo questi cambiamenti e come si stanno evolvendo le scritture Web e le competenze richieste da chi vuole entrare nel mondo del libro e dell’editoria, AIE organizza Trame di carta 2 – Workshop sulla comunicazione social. Librai ed editori ai tempi di Twitter, Facebook, Blog & co con incontri, testimonianze e – per la prima volta – un laboratorio pratico serale in cui gli studenti saranno protagonisti della comunicazione social del Festival, affiancando lo staff Web. Tra i professionisti che racconteranno ai ragazzi l’evoluzione della comunicazione del libro nella rete ci saranno Giuseppe Smorto (condirettore Repubblica.it); Luca Conti (esperto di marketing e comunicazione, blogger Pandemia.info); Marco Giacomello (blogger); Daniela Ravanetti (responsabile comunicazione Web Festival Trame); Giulio Saltarelli (libraio Libreria dell’Arco, Reggio Emilia); Gioacchino Tavella (libraio Libreria Tavella, Lamezia Terme); Antonio Cavallaro (ufficio stampa Rubbettino editore).
(http://www.aie.it/EVENTI/TRAME2013.aspx)

Trame di cinema
È ancora possibile raccontare l’Italia dei nostri giorni attraverso il cinema? Quali sono i percorsi drammaturgici che hanno scelto i nostri autori per entrare nelle pagine oscure della nostra Storia più recente o nelle pieghe del potere? Se ne parlerà con Monica Zapelli, sceneggiatrice del film “I cento passi” di Marco Tullio Giordana, analizzando le storie, i personaggi e le strutture narrative di quattro film che in questi anni hanno avuto il coraggio di confrontarsi con le ombre e le contraddizioni del nostro Paese: “Diaz” di Daniele Vicari; “ Bella addormenta” di Marco Bellocchio; “Viva la libertà” di Roberto Andò; “Il Divo” di Paolo Sorrentino.
(http://www.tramefestival.it/trame-di-cinema/)

Dateci una mano
Un laboratorio sul marchio del festival Trame. Un incontro verso un’immagine grafica “partecipata”. Il laboratorio, coordinato da Guido Scarabottolo, ideatore della “mano” di Trame segue il concorso omonimo indetto perla terza edizione e prevede un confronto con lo stesso illustratore sui possibili contributi per la prossima edizione. Sarà approfondito “cosa significa progettare un’immagine” , si parlerà di contenuti, ma anche di “filosofie” e di tecniche. Alla fine del laboratorio, sarà costituito un gruppo di lavoro disponibile a gestire il progetto di partecipazione per la prossima edizione del festival.
(http://www.tramefestival.it/dateci-una-mano/)

Trame di photo
Un laboratorio attivo per la fotografia: “fare” attivamente e non “vedere”. È l’idea da cui nasce il workshop di fotografia a cura di Mario Spada, fotografo di scena del film “Gomorra” di Matteo Garrone, autore di fotografia documentaria e sociale e fotografo ufficiale del festival Trame.3. Il workshop è finalizzato a preparare insieme ai ragazzi dei progetti fotografici. Saranno proprio i giovani fotografi a realizzare dei lavori sul territorio di Lamezia Terme e dintorni. Gli incontri prevedono una presentazione dei lavori dei maggiori autori di fotografia sociale; seguirà un lavoro di ricerca tematica, punto di partenza per lo sviluppo dei progetti fotografici dei partecipanti. Infine l’editing e la presentazione dei progetti. (http://www.tramefestival.it/trame-di-photo/)

Trame di informazione
Come si fa un’inchiesta giornalistica? ll workshop di giornalismo investigativo di “Trame.3” sarà tenuto da Emiliano Fittipaldi e Gianfrancesco Turano, giornalisti d’inchiesta del settimanale “L’Espresso”.
Tra gli argomenti affrontati: le caratteristiche principali e i passaggi tecnici che definiscono l’inchiesta giornalistica; la differenza tra le fonti aperte e le fonti chiuse; la lettura di documenti ufficiali e segreti, il rapporto con i testimoni riservati e le gole profonde; le problematiche economiche ed editoriali che il giornalista d’inchiesta deve affrontare. Verranno anche fatti esempi concreti di lavori d’inchiesta giornalistica, di come e dove recuperare l’accesso alle banche dati nazionali e internazionali, di quali siano i rischi legali connessi e di che tipo di competenze giuridiche e criminologiche sono necessarie per svolgere un’inchiesta. (http://www.tramefestival.it/trame-di-informazione/)


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...