fbpx

Amoruso al Palermo: se ne va un altro pezzo di storia amaranto

amorusoSperando che il suo sia un arrivederci e non un addio, non possiamo che fare un grosso “in bocca al lupo” a Nicola Amoruso, pronto ad iniziare una sfida molto intrigante e suggestiva a Palermo, una piazza per niente facile che dovrà tornare immediatamente in serie A. Zamparini ha scelto lui come direttore sportivo per ricostruire una squadra che negli ultimi anni ha vissuto troppi alti e bassi. Sotto la guida esperta di Giorgio Perinetti, Nick cercherà di districarsi nel difficile mercato della serie cadetta, con la grande responsabilità di guidare quella che sarà, molto probabilmente, la formazione favorita per la vittoria del prossimo campionato. A Palermo non sono molto contenti della scelta; secondo i tifosi e gli addetti ai lavori Amoruso è troppo inesperto per un ruolo così delicato. In effetti non hanno tutti i torti; l’attaccante di Cerignola dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ha “soltanto” coordinato l’attività del Settore Giovanile della Reggina. Dal momento che segue da molto tempo il corso per diventare Direttore Sportivo a Coverciano, diverse voci lo vedevano ancora in Calabria al posto di Simone Giacchetta, che ha compiuto il suo stesso percorso. Invece no, la Reggina non può essere il punto d’arrivo per uno che nel mondo del calcio si è sempre saputo muovere ed ambientare ovunque e comunque. Non è escluso che l’ex bomber amaranto non porti con sè alcuni tra i giocatori che attualmente indossano quella maglia amaranto che lui ha saputo amare ed onorare meglio di chiunque altro in questi ultimi anni.
Le tue prestazioni, il tuo attaccamento ed i tuoi 40 gol non si dimenticano. In bocca al lupo Nick! Sperando che sia un arrivederci e ti si possa rivedere presto in società…