Sicilia, sbloccati 500 milioni per la Regione nell’ambito della sanità

borsellino-luciaE’ una notizia che giunge dalla verifica annuale sui piani di rientro condotta dai ministeri dell’Economia e della Salute. Sono stati sbloccati  500 milioni per la Regione siciliana nell’ambito della presentazione entro il 10 maggio della prosecuzione del Programma operativo per il triennio 2013-2015 da parte dell’assessorato Salute. Nel nuovo programma verranno rimodulati gli interventi di sviluppo per il potenziamento e la riqualificazione dell’offerta sanitaria, tenendo presenti i risultati economici che sono stati raggiunti e che hanno permesso di riequilibrare i conti della Sanità. Verranno rese ancora più efficaci le risorse dei settori della farmaceutica, dei beni e servizi e si investirà sul potenziamento della rete dei servizi territoriali, dell’assistenza domiciliare e sociosanitaria. Uno degli obiettivi raggiunti è quello del target fissato dall’Europa di passare dall’1,1% di anziani over 65 assistiti a casa nel 2007, fino al 3,5% nel 2012. Aumenteranno anche gli accessi a forme di assistenza alternative al ricovero e diminuirà di 10 milioni il saldo della mobilita’ passiva per le cure extraregione. “Una bella notizia soprattutto per i fornitori – afferma l’assessore Lucia Borsellinoperche’ l’indirizzo prioritario per la destinazione d’uso e’ proprio quello dei pagamenti per i quali dovra’ essere definito un apposito piano. E’ un riconoscimento importante, legato all’assolvimento degli impegni assunti con i Piani di rientro, grazie al lavoro di squadra degli uffici dell’assessorato con i profili tecnici delle Aziende sanitarie“.