Sicilia, non si placa la protesta dei precari all’Ars. Oggi termine ultimo per approvare la finanziaria

protesta davanti arsVa avanti ormai ad oltranza la protesta dei precari davanti alla sede dell’Ars, mentre all’interno si discute dell’approvazione della Legge Finanziaria. La Finanziaria va approvata entro questa sera, come termine ultimo previsto dalla legge. Intanto centinaia di lavoratori manifestano davanti a Palazzo dei Normanni. Appartenenti a varie categorie, questi lavoratori attendono di sapere se nella manovra che dovrebbe essere approvata ci sarà spazio anche per i loro contratti. Il palazzo resta chiuso ai turisti, a causa della tensione degli ultimi giorni. Alcuni manifestanti, infatti, erano riusciti a introdursi nel palazzo confondendosi tra i turisti.

Chiusa dunque anche per oggi la Cappella Palatina. Decine di turisti sono costretti a cambiare l’itinerario previsto. Le forze dell’ordine cingono il palazzo, cercando di evitare che la situazione degeneri, anche se al momento la protesta sembra proseguire nel silenzio.

E’ in corso, dunque,  un incontro tra il Presidente dell’Assemblea regionale siciliana, l’assessore all’Economia Luca Bianchi e il Presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, Nino Dina (Udc) per discutere del timing dell’esame della Finanziaria che tra poco riprendera’ in aula. L’aula e’ stata sospesa la notte scorsa poco dopo l’una dopo una polemica su un articolo che prevedeva, tra l’altro, lo stanziamento di 1,2 milioni di euro per i vigili urbani di Messina.