Sicilia, formazione: Greco e Picciolo sollecitano l’assessore Scialabra: “la sua riforma si sintonizzi con le esigenze dei lavoratori”

download (1)“Dopo tanti annunci ed opportune epurazioni, è giunta l’ora che si dia una speranza concreta e una certezza ai tanti lavoratori della formazione che aspettano da parecchi mesi di essere retribuiti”. Lo affermano Marcello Greco e Giuseppe Picciolo, rispettivamente Presidente della commissione Lavoro e Capogruppo dei Democratici Riformisti per la Sicilia all’Assemblea regionale siciliana.

Greco e Picciolo chiedono all’assessore messinese Scialabra, di occuparsi delle esigenze dei lavoratori: “la giovane ed intraprendente assessore Nelli Scilabra deve capire che occorre sintonizzare i tempi della sua riforma con le esigenze dei lavoratori che hanno scadenze mensili. Crediamo, inoltre, che il tavolo tecnico sia insufficiente per affrontare tutte le questioni aperte sulla formazione professionale. Le retribuzioni dei lavoratori sono anche diritti che non meritano di essere calpestati annunciando una riduzione degli stipendi nel periodo di aggiornamento. Sarebbe più corretto esplicitare l’ammontare di tale riduzione, atteso che nel 2012 i lavoratori che hanno conosciuto la cassa integrazione si sono visti liquidare il 50-55% della loro retribuzione e sono ancora in attesa di percepire la copertura dell’80% del fondo di garanzia. Dopo la sessione di bilancio – concludono Greco e Picciolol’assessore Scilabra si presenti in Aula per aprire, con la necessaria chiarezza, la discussione sul presente e sul futuro della formazione professionale”.