Serie D, 32^ giornata: Messina-Cosenza 0-0, biancoscudati virtualmente in Lega Pro

tifosiMessinaSanFilippoPremere F5 per aggiornare la cronaca

Triplice fischio dell’arbitro. Messina e Cosenza impattano 0-0. I giallorossi non riescono a conquistare la promozione di fronte i rivali del torneo ma mantengono i  punti di vantaggio in classifica, e a due giornate dalla fine la promozione è molto vicina!

47’st – Entrambe le squadre sembrano avere davvero poche energie. Con quelle poche rimaste i giallorossi pressano ancora gli avversari alla ricerca del vantaggio

– Si andrà avanti fino al 50esimo. Concessi 5 minuti di recupero

42’st – Ultimo cambio anche per il Cosenza: entra Parenti ed esce Paonessa

40’st – Ultimo cambio per il Messina: entra Savanarola, ed esce Costa Ferreira tra gli applausi scroscianti del pubblico. Anche oggi il portoghese ha offerto una prestazione ben oltre la sufficienza

37’st – Serie di rimpalli, Messina e Cosenza lottano a centrocampo. Ma i padroni di casa sono sempre più pericolosi. Mancano poco meno di 10 minuti per trovare il gol del vantaggio per il Messina che vorrebbe dire Lega Pro!

34’st – Ultimo quarto d’ora di questo importantissimo match tra Messina e Cosenza. Sempre 0-0

30’st – Secondo cambio per il Messina: entra Cocuzza ed esce Chiaria

28’st – Altra chance per il Messina, ancora una volta il tutto nasce dai piedi di Corona, l’stremo difensore rossoblu blocca in due tempi

25’st – Scorrono veloci i minuti mentre Messina e Cosenza stanno ancora impattando sullo 0-0, ma i padroni di casa hanno costruito diverse nitide occasioni da gol colpendo anche un palo

22’st – Sugli sviluppi del corner brividi per i 10000 del San Filippo sul colpo di testa di Guadalupi. Cambio per il Messina: esce Guerriera ed entra Parachì, osannato dal pubblico della sud!

Gioco fermo: Mischia in area prima di un corner a favore de Cosenza, sembra sia volato un pugno!! Cucinotta addolorante a terra! Il direttore di gara decide per un giallo per parte, Ignoffo per il Messina e Parisi per il Cosenza

18’st – Come nei primi 45 minuti di gioco i peloritani stanno mettendo alle corde il Cosenza, manca solo il gol che sembra essere vicinissimo per la mole di gioco offensiva espressa dagli uomini di Catalano

15’st – Sempre Costa Ferreira!! Ancora pericolosissimo l’esterno portoghese del Messina, con un tiro rasoterra da fuori area che Cutrupi devia in corner

14’st – COSA S’E’ MANGIATO GUERRIERA A DUE PASSI DALLA LINEA DI PORTA: TIRO DI COSTA FERRERIA DEVIATO DALLA DIFESA CHE SI STAMPA SUL PALO, SULLA RIBATTUTA L’ESTERNO MARCO GUERRIERA NON RIESCE A METTERLA DENTRO! COSENZA IN AFFANNO!

11’st – Ancora Messina pericoloso in area di rigore silana: Bucolo apre alla perfezione per l’inserimento sulla destra di Costa Ferreira che entra in area di rigore e serve Chiaria che non riesce a trovare lo specchio della porta. Padroni di casa che riescono a velocizzare il gioco sulle fasce e rendersi pericolosi negli ultimi 20 metri, ma per i momento senza trovare la via del gol

8’st – Prima occasione della ripresa per il Messina: parte tutto dai piedi del solito Giorgio Corona che tenta il tiro da fuori area, la traettoria viene intercettata per un attimo da Chiaria che non riesce a controllare e concludere a rete a due passi dal portiere Cutrupi

7’st – Si scalda quasi tutta la panchina del Messina: è probabile che Catalano possa optare per un cambio, magari sulle corsie esterne per provare a dare una spinta in più in fase offensiva

4’st – Secondo tempo che inizia con dei ritmi decisamente diversi da quelli dei primi 45 minuti

Comincia adesso la ripresa. Non ci sono cambi in entrambe le formazioni. Messina e Cosenza ripartono dallo 0-0

47′ – Punizione per il messina dai 30 metri. Sulla palla va Costa Ferreira il suo tiro viene bloccato da Cutrupi e su questa azione finisce il primo tempo.

– Concessi 3 minuti di recupero

42′ – Si va verso la fine di questa prima frazione di gara che potremmo definire decisamente di marca giallorossa. Il Messina ha costruito diverse palle-gol e può recriminare per un gol annullato per offside più che dubbio.

39′ – Messina che spinge fortissimo sull’acceleratore. Poco fa il cross da dentro l’area di rigore da parte di Corona, non viene colpito di testa verso la rete da Chiaria davvero per un soffio. Giallorossi che meriterebbero il vantaggio!

36′ – Ammonito anche il capitano Giorgio Corona reo di essersi buttato (secondo il direttore di gara) in area di rigore cosentina alla ricerca del penalty.

33′ – CLAMOROSO GOL ANNULLATO AL MESSINA PER UN FUORIGIOCO CHE NON C’ERA SU GIORGIO CORONA, TENUTO IN GIOCO A NOSTRO AVVISO DAL NUMERO 5 COSENTINO PARISI

31′ – Ammonito Costa Ferriera per un fallo di reazione su Pesce. Si tratta del primo cartellino giallo estratto dal direttore di gara Bichisecchi di Livorno

28′ – Pericoloso il Cosenza con Pesce: che entra in area di rigore da posizione defilata di sinistra e  scaglia un bel sinistro deviato in angolo dalla difesa. Pochi secondi dopo risponde il Messina con il contropiede imbastito da Bucolo che serve Corona, il cross del capitano trova Costa Ferreira che colpisce di destro al volo ma spara alto

26′ – Grande partita al S.Filippo tra Messina e Cosenza: i padroni di casa giocano bene e in più di un occasione hanno messo sotto gli avversari ma senza trovare la via del gol.

20′ – Quando siamo quasi alla metà del primo tempo il risultato di Messina – Cosenza è ancora di 0-0, ma il tabellino ci ricorda che i peloritani hanno costruito almeno 2-3  buone trame offensive e 3 corner.

17′ – Ottimo calcio di punizione conquistato da Corona, a pochi passi dall’out di destra

14′ – Primo cambio della partita. Si tratta di una sostituzione forzata per l’infortunio di Foderaro che lascia il campo ed al suo posto entra Marano

12′ – Un grande Messina sta davvero mettendo alle corde i silani. Primi giri di orologio assolutamente di marca giallorossa!

9′ – Ancora Messina in avanti, e ancora Bucolo pericoloso. Cosenza che da qualche minuto viene schiacciato nella propria metà campo, mentre il Messina sulle ali dell’entusiasmo dei propri 10000 tifosi tenta la via del gol

7′ – Occasione Messina!! Gran tiro da fuori di Bucolo, respinge male l’estremo difensore cosentino, Cutrupi. Ottima ripartenza dei giallorossi

4′ – Il primo calcio d’angolo sarà battuto dal Cosenza, tutto il Messina a difendere all’interno dell’area di rigore, libera la retroguardia giallorossa

2′ – Biancoscudati subito in avanti con un scambio tra Corona e Costa Ferreira, si comincia su ritmi altissimi!

Partiti!Messina che attaccheranno da sinistra verso destra (Curva Sud).

Squadre in campo. Messina in maglia rossa a bordi gialli, calzettoni e pantaloncini rossi. Cosenza in completo bianco con bordi rossublu.

Tutto pronto, lo speaker sta annunciando le formazioni titolari, mentre stanno facendo il loro ingresso in campo le due squadre. Tra pochissimi secondi il fischio d’inizio.

NONOSTANTE LA PIOGGIA BATTENTE GRANDE PUBBLICO AL SAN FILIPPO: PIU’ DI 10.000 GLI SPETTATORI PRESENTI!!! Sono più di dieci mila gli spettatori presenti sugli spalti del San Filippo per quest’incontro che potrebbe decretare il ritorno in Lega Pro dei biancoscudati. Una cornice dalle grandi occasioni (vedi foto).

Allo stadio San Filippo in Messina la temperatura è di 18° circa, ma il cielo è grigio e minaccia di piovere da un momento all’altro. La Curva Sud è quasi piena, a testimonianza di come tutta la città di Messina abbia risposto presente a questo match che potrebbe voler dire rinascita calcistica.

Messina (4-4-2): Lagomarsini, Caiazzo, Caldore, Ignoffo, Cucinotta, Bucolo, Maiorano, Guerriera, Costa Ferreira, Corona, Chiaria. All. Gaetano Catalano
Cosenza (4-3-2-1): Cutrupi, Cavallaro, Sicignano, Benincasa, Parisi, Liotti, Paonessa, Fiore, Pesce, Guadalupi, Foderaro. All. Gianluca Gagliardi

La direzione di Messina – Cosenza è affidata a Gianni Bichisecchi della sezione Aia di Livorno; assistenti: Alberto D’Alberto (Teramo); Luca Solazzi (Avezzano)

In diretta dallo Stadio San Filippo, tra pochissimo (ore 15:00) seguiremo la partita Messina-Cosenza. Si affrontano prima e seconda del girone I di Serie D. Il Messina in caso di vittoria, avendo 5 punti di vantaggio sui calabresi, potrebbe già raggiungere il traguardo della Lega Pro. I campionati professionistici per i peloritani mancano da ben cinque anni, che oggi potrebbero conquistare in anticipo un traguardo inseguito da tempo.

messina-cosenza