Sellia Marina (Cz): Carabinieri scoprono traffico di reperti archeologici, due denunce

carabinieri: una pattuglia dell'armaAvevano in auto una terracotta, coppette, microceramiche a figure nere, brocchette e altri reperti archeologici trafugati in scavi clandestini nel catanzarese: due persone sono state denunciate dai carabinieri di Sellia Marina e del nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza per ricettazione. I reperti, di alta qualita’, tra V e III secolo a.C., farebbero ritenere la presenza, nella zona, di un’importante necropoli. Le indagini proseguono per identificare altri tombaroli.