Regione Calabria, Talarico e Giordano (Idv):“Votiamo contro perché la ‘Proposta di riforma degli Enti regionali”

images“Votiamo contro perché la ‘Proposta di riforma degli Enti regionali’ altro non è se non una semplice operazione di propaganda”.
E’ quanto affermano i consiglieri regionali dell’Idv, Giuseppe Giordano e Domenico Talarico che aggiungono: “Non vengono toccati (né soppressi, né riformati) i ‘santuari’ dello spreco, né sfiorati gli Enti che continuano ad alimentare un sistema clientelare. Restano intatti la Comac, l’Ente Fiera, Calabria Etica, Calabria Lavoro, Ente Fiera Cosenza, Magna Grecia, Stretto di Messina, Lamezia Sviluppo, Terre Sibarite”.
“Siamo arrivati in Aula animati dalle migliori intenzioni e, con favore, avremmo sostenuto una Legge di riduzione dei costi e di razionalizzazione dei servizi erogati dagli enti sub-regionali, ma la montagna ha partorito il topolino” – sottolineano i due esponenti politici.
“Un’attenta lettura dell’articolato normativo approvato dimostra come si sia messa in campo un’operazione gattopardesca che incide minimamente sui costi di funzionamento della struttura regionale nel suo complesso, laddove, al contrario, sulle direttive nazionali in tema di spending review il governo regionale aveva l’occasione per approntare una riforma storica e strutturale condivisa. Purtroppo, ancora una volta – concludono – registriamo una incapacità nel rispondere alle esigenze e ai bisogni del territorio calabrese”.