Reggio, turisti russi in città. Scopelliti: “tassello significativo, prima di noi non c’erano impegno e risultati”

D3S_2065Ha preso il via, con il primo volo della compagnia aerea Nordavia atterrato questa mattina a Reggio Calabria – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – il progetto Operazione

Russia, fortemente voluto dal Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e messo in campo dal Dipartimento Turismo della Regione Calabria, in collaborazione con alcuni tour operator e vettori aerei russi.

Questa mattina alle 7,50 è stato proprio il Governatore della Calabria ad accogliere i passeggeri al loro arrivo all’aeroporto “Tito Minniti”, insieme all’Assessore alle Attività Produttive Demetrio Arena ed al Dirigente Generale del Dipartimento Turismo Raffaele Rio.

Nella prima fase di programmazione dei voli, da aprile a maggio – secondo quanto dichiarato dal tour operator russo tris….T – sono state già vendute oltre 3.000 notti, 1.300 delle quali nel solo reggino, con una previsione complessiva fino al prossimo ottobre di oltre 55 mila presenze turistiche sull’intero territorio regionale e con un coinvolgimento di circa 70 albergatori calabresi. L’iniziativa, infatti, prevede circa 38 voli, ogni venerdi da oggi al 26 ottobre, di cui 22 sull’aeroporto di Reggio Calabria.

Abbiamo lavorato molto – ha affermato il Presidente della Regione Giuseppe Scopellitiper incrementare le presenze turistiche e questo è un altro tassello significativo che aggiungiamo alle azioni mirate verso un mercato che ha dimostrato di avere grandi potenzialità. Si tratta del primo volo proveniente da Mosca che atterra in riva allo Stretto – ha aggiunto Scopelliti ed è un evento storico, a conferma dell’intenso lavoro che stiamo portando avanti con l’idea di guardare al turismo in maniera seria e con un’attenta programmazione. Vogliamo, inoltre, sfruttare adeguatamente lo scalo aeroportuale reggino che è stato, negli anni, mortificato e sacrificato. Il “Tito Minniti” deve certamente migliorare e recuperare una funzionalità diversa, la Regione ha messo in campo le risorse necessarie ma per dare ulteriore slancio a questo percorso di crescita è necessario un maggiore supporto da parte di tutti i livelli istituzionali, in primis per velocizzare l’ultimazione dei lavori di ammodernamento dello scalo. I risultati raggiunti fin qui sono significativi e confermano che gli sforzi prodotti in questo settore stanno valorizzando tutti gli aeroporti calabresi. Inoltre stiamo dialogando con altre compagnie aree per potenziare le tratte esistenti e, soprattutto, arricchire l’offerta per chi vuole venire in Calabria. Vogliamo valutare, però, soltanto vettori in grado di garantire reali presenze sul nostro territorio, perché non si possono ripetere alcuni errori del passato che non hanno portato alcun beneficio alla Calabria.  Voglio ricordare che Reggio ha avuto autorevoli, si definiscono tali, assessori regionali ai trasporti, eppure non abbiamo mai visto grande impegno e grandi risultati per la città e per l’aeroporto, né compagnie aeree e tour operator stranieri. Adesso registriamo la presenza dei russi – ha concluso il Presidente della Regione Giuseppe Scopellitima  presto ci saranno ulteriori arrivi da altri Paesi con cui abbiamo stabilito proficui contatti”.

Si tratta di un risultato concreto previsto nel Piano triennale sul turismo messo in campo dal governo Scopelliti – precisa il Dirigente generale del Dipartimento Turismo, Raffaele Rio – frutto di una intensa attività di promo-commercializzazione della nostra offerta turistica nel mercato russo. Nei prossimi giorni – annuncia Riopartirà una campagna di comunicazione mirata alla Russia prioritariamente sui media più innovativi (portali web, blogger, pillole informative) non trascurando gli strumenti più classici quali la stampa quotidiana e periodica, l’affissione, la tv digitale e la radio”.