Reggio, prosegue il confronto sulle società miste

Continua a tenere banco, lcomune reggio calabria palazzo san giorgio’annosa questione relativa alle società miste e partecipate del Comune di Reggio Calabria. Nelle ultime settimane, si sono susseguite le riunioni sindacali, i sit-in in piazza, gli incontri con i commissari del Comune, per cercare di trovare una giusta soluzione per ognuna delle municipalizzate di Palazzo San Giorgio, le quali, stanno attraversando un periodo di criticità e si cerca innanzitutto di salvaguardare il patrimonio umano delle stesse, ovvero i lavoratori. Ultimo in ordine di tempo, è la questione che riguarda circa 142 lavoratori della Leonia, la società mista che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani e che è stata sciolta per infiltrazioni mafiose, dopo gli arresti dello scorso ottobre, i quali si avviano verso la mobilità. Nella scorsa settimana, i commissari Panico e Castaldo, hanno avuto degli incontri con le forze politiche cittadine, dai quali ne è venuta fuori la necessità di individuare dei percorsi per mantenere i livelli occupazionali. Non è possibile, che in una città già messa in ginocchio dalla forte crisi e dalla disoccupazione dilagante, che vi sia un ulteriore emorragia di posti di lavoro, è indispensabile, che per ogni società, che presentano caratteristiche e problematiche diverse tra loro, si riesca a trovare una sintesi per arrivare ad una soluzione che garantisca sia la continuazione dei servizi che gli stessi hanno fornito alla città in questi anni, che la salvaguardia dei livelli occupazionali.