Reggio, il saluto di Alessandro Nicolò al Procuratore de Raho

news_foto_31876_de_Raho_cafieroIl Vicepresidente del Consiglio regionale, Alessandro Nicolò, ha rivolto gli auguri di buon lavoro al nuovo Procuratore della Repubblica, dott. Federico Cafiero de Raho.

“Sig. Procuratore, mi permetto di porgerle i più fervidi auguri di buon lavoro per il delicato incarico cui è stato chiamato. La sua alta e riconosciuta professionalità ed i lusinghieri risultati ottenuti, sono certamente il migliore auspicio per proseguire anche in questa terra le attività già intraprese con assoluta efficacia dagli Uffici di Procura  e dalle forze dell’ordine sotto la guida del dott. Giuseppe Pignatone. L’avere rivolto il suo pensiero anche alle numerose associazioni della società civile reggina che si battono contro la ndrangheta,  è una scelta di particolare significato che alimenta la speranza per una più forte collaborazione tra cittadini e le istituzioni dello Stato da lei degnamente rappresentate.

Sig. Procuratore della Repubblica, il Consiglio regionale della Calabria ha avviato da tempo numerose iniziative di coinvolgimento sui temi della legalità, protagoniste le giovani generazioni, con l’obiettivo di irrobustire i valori fondativi che sono alla base della nostra convivenza civile e contribuire ad elevare  gli anticorpi culturali per isolare sempre di più la criminalità organizzata. La Calabria, inoltre, è tra le prime regioni ad avere posto a disposizione dei comuni risorse per la gestione dei beni confiscati alla ndrangheta, nonostante la grave crisi economica che ci colpisce più che in ogni altra area del Paese.

Con questi sentimenti, egregio dott. Cafiero de Raho, e con l’impegno di collaborare come massima istituzione calabrese per l’affermazione dei principi di legalità, le rinnovo gli auguri di benvenuto e di un proficuo lavoro  che consenta di far valere i principi dello Stato repubblicano e della convivenza democratica”.