Reggio: il Comune mette in vendita 1.559 immobili per fare cassa

Comune dI Reggio CalabriaSono esattamente 1559 gli immobili messi in vendita dal Comune di Reggio Calabria. Il segretario Generale dell’ Ente Pietro Emilio, ha messo in atto la delibera della commissione straordinaria dello scorso 11 dicembre, nella quale si provvedeva alla dismissione di tutti quei beni che sono improduttivi ai fini istituzionali e quindi, verranno messi in vendita, da cui l’Ente di Palazzo San Giorgio si stima che dovrebbe ricavare 25 milioni di euro, una vera boccata d’ossigeno per le quasi prosciugate casse comunali. Al momento pero’, è solo una speranza, quella di vendere gli oltre 1500 immobili, considerato che già in passato, si era tentato di piazzare alcuni “gioielli” dell’ amministrazione comunale, come ad esempio, il “Miramare”, ma l’asta di vendita non era andata a buon fine. Adesso, pero’, si vola più bassi, visto che si punta a vendere, orti da guerra, fabbricati rurali, terreni incolti, uliveti e agrumeti, che saranno venduti al miglior offerente. Questi beni, sono distribuiti su tutto il territorio comunale. Ovviamente, pero’, l’attenzione è puntata su alcuni pezzi importanti di proprietà del Comune, come il già detto ex albergo miramare, l’immobile dell’ ex Italcitrus di Catona, che tante polemiche suscito’ negli anni passati. A dire il vero, anche l’amministrazione guidata dall’ ex sindaco Demetrio Arena aveva tentato, unitamente alla vendita degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, di posizionare sul mercato, ma con scarsi risultati.