Reggio, Fondazione Campanella. Carchedi: “amareggiato non si gioca con la salute della gente”

IMG_20130209_013354Di seguito la nota diffusa da Damiano Carchedi – Rappresentante Consulta Studenti UMG: Sono amareggiato dalle notizie che giungono circa la Fondazione Campanella , centro di eccellenza per la cura dei malati oncologici , centro che è quasi di fatto ormai chiuso. Un’amarezza nel sapere che migliaia di malati oncologici rischiano di essere usati come pacchi postali o si vedano interrotte le cure dovute , quasi 300 lavoratori che resteranno a casa senza lavoro , gente che aveva sposato a pieno il progetto del compianto Salvatore Venuta , progetto oggi allo sfascio .

 Agguato a tutti gli effetti alla Città di Catanzaro , all’Università di Catanzaro e alla stessa struttura , tutto questo mentre a Cosenza si punta ad ampliare l’ateneo integrando la Scuola di Medicina .

L’Umg , sotto colpi di costanti recite ,sempre più verso il baratro , migliaia di malati oncologici vittime dello sciacallaggio politico , centinaia di lavoratori utilizzati come barzelletta , migliaia di studenti che iniziano a non avere più fiducia nel progetto che avevamo sposato con tanta sinergia : siamo al capolinea ?

Si decida in fretta , e nella massima trasparenza , della volontà che si ha circa l’Ateneo di Catanzaro e connesse strutture e corsi di laurea , del futuro di tutta la gente che ha sposato un iter che nella realtà di sta dimostrando un tradimento quotidiano. Le istituzioni dimostrino di tenere alla Città , all’Università , agli studenti , ai lavoratori e a tutte quelle persone che continuano a ” sopravvivere ” grazie alla speranza delle cure ricevute !

Non si gioca con i diritti della gente , soprattutto con le malattie e le sofferenze !E’ una vergogna!