Reggio Calabria, tutto pronto per il concerto di Minghi al Cilea, per la Fondazione Clara Travia Cassone

images

Riceviamo e pubblichiamo:

Mancano ormai pochi giorni al Concerto di beneficenza organizzato dalla Fondazione “Clara Travia Cassone” il prossimo venerdì 26 Aprile, alle ore 21:00, presso il Teatro Comunale “Francesco Cilea” di Reggio Calabria.
Un concerto che si preannunzia già come “unico”, tanto per il testimonial quanto per il programma scelto, oltre che per un illustre ospite il vescovo della diocesi di Zomba, padre Thomas Msusa.
A dar l’avvio alla serata saranno, come nelle precedenti edizioni, il Presidente della Fondazione, Giovanni Cassone, e la Direttrice Artistica dell’evento, Caterina Filardo, che presenteranno un breve documentario.
A realizzarlo, gli stessi volontari che quest’anno hanno attuato le iniziative portate avanti dalla Fondazione a Magomero, grazie alla generosità dei sostenitori. Immagini e voci, riprese dal vivo, ci trasporteranno in pochi minuti in questo piccolo villaggio africano della diocesi di Zomba, nel Sud del Malawi; ci racconteranno il tanto già fatto – l’ultimazione dell’ambulatorio pediatrico, arredato ed attrezzato a Settembre, le visite specialistiche effettuate a Dicembre, e poi, il pozzo, la casa dei volontari, l’asilo in cui oltre 300 bambini possono ricevere una istruzione e consumare almeno un pasto al giorno – ma anche il tanto ancora da farsi – il mantenimento negli studi universitari di Medicina e Chirurgia dei giovani malawiani che la Fondazione sta sostenendo per far sì che diventino la classe medica e paramedica del Malawi di domani o la costruzione di un asilo a Chauloka, “che a prima vista, se possibile, appare più povera di Magomero”, come loro stessi raccontano.
E dopo la trasposizione video del lavoro fatto e delle emozioni provate, a salire sul palco sarà Amedeo Minghi, ad esibirsi in un concerto non poggiato su basi precostituite ma emozionale.
Il cantante e autore, impegnato nel Tour 2012/13 “Perché cantare è d’amore”, – da sempre sensibile ai progetti umanitari, a cui spesso ha preso parte in prima persona e che in virtù anche del suo afflato spirituale fece sì che il Vaticano gli commissionasse un brano per celebrare il Giubileo 2000 – ha infatti deciso di far dono dei sostenitori della Fondazione di un concerto speciale, ed unico.
Saranno infatti le emozioni a scandire la scaletta delle sue canzoni. Solo sul palcoscenico col suo pianoforte, renderà ancora più unica la serata, traducendo in versi e suoni le emozioni degli astanti e le sensazioni che questi producono in lui, in un gioco di continui rimandi.
Nel corso della serata sarà, inoltre, conferita una medaglia d’oro per meriti umanitari, , in segno di attenzione nei confronti del territorio, a una persona o a una associazione che si distingue nelle attività in favore dei bambini.
E a conclusione, come nelle precedenti edizioni, che hanno visto sul palco succedersi di anno in anno, “L’orchestra di fiati Nicola Spadaro di Delianuova“, i virtuosi Eugene Ugorski e Kostantin Lifschitz, la regina africana Dudu Manhenga, le immagini dei volti festanti dei bambini di Magomero.
I biglietti di ingresso, per prendere parte all’evento e contribuire così alla prosecuzione del Progetto Malawi, possono essere acquistati nel punto vendita approntato presso lo studio medico ” Cassone Giovanni srl “, viale Boccioni 12 Reggio Calabria, o chiamando a numero 0965312369.

“Ci si chiede spesso, cosa si può fare, in viaggi come questi, per questa gente che viene definita ‘meno fortunata di noi’, e alla quale realmente manca ciò che per noi è dovuto e scontato, ma le persone del caldo cuore d’Africa, così viene definito il Malawi, sono sempre sorridenti e accoglienti verso tutti e allora importa quello che fai per loro, ma, soprattutto, quello che fai assieme a loro”.