Reggio Calabria, La società Restart, scrive con passione importanti pagine nella storia della ginnastica ritmica calabrese

images

Riceviamo e pubblichiamo:

La società reggina Restart, continua a scrivere con passione ed impegno importanti pagine nella storia della ginnastica ritmica calabrese.
Una squadra coesa, un progetto condiviso, un impegno costante, un risultato vincente: questi e tanti altri ,gli elementi distintivi della ritmica Restart.
Gli ottimi piazzamenti conquistati nelle gare regionali, interregionali e nazionali, hanno segnato una stagione sportiva altamente positiva per la Società reggina.
Sotto l’abile regia tecnica dell’allenatrice Marilena D’arrigo coadiuvata dalle collaboratrici Ylenia Albanese e Sara Pensabene, le giovani atlete della Restart, si sono distinte per le straordinarie capacità tecniche ed atletiche, la perfetta sincronia, l’originalità delle coreografie, lo stile e l’eleganza dei movimenti; il tutto trasposto nell’esecuzione di esercizi spettacolari nelle diverse specialità per attrezzo (fune, cerchio, palla, clavette, nastro).
Nel Campionato interregionale di specialità, svoltosi a Spoleto (22-24 Marzo), in rappresentativa della Restart ha brillato la stella nascente della ritmica reggina, Francesca Spanti.
Un importante competizione agonistica che ha visto la partecipazione di 245 ginnaste e ben 82 Società provenienti dalle diverse Zone d’Italia; in particolare, erano presenti per la Zona Sud: Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.
All’Interregionale di Spoleto, la giovane ginnasta reggina ha conseguito un brillante risultato: medaglia d’argento, con un punteggio totale di 11,400.
Nella gara individuale di specialità per attrezzo, Francesca Spanti ha difatti eseguito con abilità tecnica, eleganza e armonia di movimento, una straordinaria performance con la palla.
E’ con rinnovato entusiasmo, passione ed impegno che la giovane “specialista”ha poi partecipato al Campionato Nazionale di ginnastica ritmica, ospitato nel PalaPajetta di Biella ( 20-21 Aprile).
Un alto livello di preparazione tecnica e formazione atletica ha dunque caratterizzato la finale nazionale di Biella.
La giovane atleta della Restart, nonostante la difficile e agguerrita competizione con le altre ginnaste italiane, ha tenuto molto bene la gara, posizionandosi al 14° posto nella classifica generale.
Dal 2005 ad oggi, la ritmica Restart ha ottenuto risultati soddisfacenti e gratificanti, impegnandosi quotidianamente nella formazione atletica e nella crescita individuale di bambine ed adolescenti.
Una sfida molto difficile ed ambiziosa per l’allenatrice- della Restart Marilena D’Arrigo, che nonostante le gravi difficoltà logistiche –organizzative, causate soprattutto da carenza di strutture adeguate per lo svolgimento delle lezioni, da sempre offre il suo impegno indefesso, la passione sportiva ma soprattutto il grande amore per la ginnastica ritmica.
Un grande esempio quindi di abnegazione e sacrificio per realizzare un bel sogno,ma soprattutto un progetto di vita per tante giovani e promettenti atlete reggine.

Rosamaria Malafarina