Reggina-Sassuolo, i precedenti. Amaranto mai vincenti con i neroverdi

US Sassuolo v Reggina Calcio - Serie BIl campionato non da un attimo di tregua e per la Reggina, dopo la sconfitta sul terreno della Ternana, è attesa da un altro impegno difficile, martedì sera al “Granillo” arriva la capolista Sassuolo. Gli emiliani, in vetta alla graduatoria con 74 punti frutto di 22 successi, 8 pari e 6 k.o., sono reduci dal pari casalingo in extremis contro il Brescia (1-1) e nell’ultimo periodo sembrano aver rallentato un po’ la marcia.

All’andata vinse la squadra di Di Francesco per 3-1. Boakye porta in vantaggio i suoi al 18′, ma quattro minuti più tardi risponde Ceravolo, il pareggio amaranto è solo un fuoco di paglia, Troianiello poco dopo la mezzora rimette la freccia per i padroni di casa che chiudono la partita al rientro dagli spogliatoi ancora con Boakye.

Sono tre i precedenti tra Reggina e Sassuolo ed il bilancio vede in vantaggio gli emiliani, che si sono imposti una volta a Reggio Calabria, mentre le altre due sfide si sono concluse in parità.

Stagione 2009/2010, Reggina-Sassuolo 0-2.
Si gioca martedì 8 dicembre alle ore 15, è il recupero della quattordicesima giornata, precedentemente rinviata per l’impegno dei reggina sassuolo 0-2 2009 2010nazionali. Gli uomini di mister Ivo Iaconi vengono da un filotto positivo, sette punti negli ultimi tre incontri (vittorie contro Brescia ed Ascoli e pareggio nel derby di Crotone) e lo scontro con i neroverdi sarebbe l’occasione buona per continuare su questa strada e risalire la china. Ma in campo ci sono solo gli ospiti, per lunghi tratti padroni, e sbloccano il punteggio al 40’ con il difensore Polenghi che di testa, su un pallone proveniente dalla bandierina, sorprende un Cassano ancora molto incerto.
Nella ripresa la musica non cambia e il Sassuolo raddoppia al 64’: Salvetti, a metà campo, innesca la ripartenza, lancia lungo sulla destra per Noselli che entra in area e serve Riccio, il suo tiro è respinto da Cascione, da alcune partite impiegato stabilmente in difesa, ma viene prontamente ripreso da Noselli che mette dentro. La partita non ha più storia, la Reggina rimane anche in dieci per il rosso a Santos, inoltre da registrare, nei minuti finali, il definitivo strappo tra la tifoseria e Mario Cassano, criticato per i continui errori, anche se nella sfida contro gli emiliani, prima rete a parte, è autore di alcuni buoni interventi. L’estremo difensore ex Piacenza si rende protagonista di un gesto di stizza nei confronti dei sostenitori della Curva Sud che metterà fine alla sua esperienza alla Reggina, infatti quella contro il Sassuolo fu la sua ultima partita con la maglia amaranto.

Stagione 2010/2011, Reggina-Sassuolo 0-0.
Nel primo impegno del 2011, che è anche l’ultimo turno del girone di andata dopo la sosta natalizia, ed arriva dopo il k.o. di Ascoli maturato nei minuti finali, la banda di Atzori non va oltre il risultato ad occhiali. Tra le file della Reggina rientra dopo l’infortunio Bonazzoli, che parte dal 1’ in coppia con il ghanese Adiyiah. La gara però è brutta, le emozioni e le occasioni da goal sono rare, gli amaranto non riescono a piegare la resistenza degli emiliani, che terminano la gara in nove per le espulsioni di Bianco e Martinetti nella ripresa.

Stagione 2011/2012, Reggina-Sassuolo 1-1.Ramos+Emerson+Reggina+Calcio+v+Sassuolo+Serie+wmr1wpsfHtGl
E’ la penultima giornata del girone di andata, nonché l’ultima gara dell’anno solare 2011. Al “Granillo” succede tutto nella prima frazione di gioco: l’undici di Breda mette la freccia al minuto numero 17 quando, dopo un corner respinto dalla retroguardia ospite, la palla giunge al brasiliano Emerson che, di prima intenzione, da almeno quaranta metri esplode un sinistro violento e preciso che finisce alle spalle di Pomini. I neroverdi di Pea reagiscono poco dopo: al 35’ Cosenza in area strattona un avversario e il signor Massa concede il calcio di rigore, trasformato da Gianluca Sansone, per il definitivo 1-1, visto che nel finale il tiro di Ragusa, deviato da un difensore avversario, finisce sul palo.