Reggina, Pillon: “Contro il Brescia partita importantissima, vogliamo vincere”

pillonAlla vigilia dell’importantissima gara casalinga contro il Brescia, ha parlato l’allenatore della Reggina Bepi Pillon: “Siamo tutti a conoscienza del valore della gara che ci attende. Quella con il Brescia è una partita importantissima: ho detto ai miei ragazzi che dobbiamo giocarla da uomini. Ci vuole cattiveria, agonismo, determinazione, sono necessarie le qualità che una squadra che vuole e deve salvarsi deve far proprie. La permanenza in categoria dobbiamo guadagnarcela noi, non pioverà dal cielo: voglio una Reggina feroce”. 

Il tecnico amaranto è conscio del valore delle rondinelle di mister Calori: “Avversario molto forte, vogliamo vincere ma non dovremo scoprirci, altrimenti ci faranno male. Dovremo mettere sul terreno la determinazione mostrata con Bari e Juve Stabia, consapevoli di avere di fronte una squadra di grande spessore. Mancheranno Budel e Corvia? Bene, sono calciatori importanti, ma guardando alla rosa lombarda ci si rende immediatamente conto dell’abbondanza delle scelte in un organico costruito per la Serie A”.

L’ex Chievo Verona e Treviso fa il punto della situaizone in casa amaranto e ammette di avere ancora due dubbi sull’undici da mandare in campo domani al “Granillo”. “Freddi si è fermato a causa di un problema muscolare, forse uno stiramento. Mi dispiace molto, è un calciatore sul quale faccio grande affidamento. Hetemaj era un po’ stanco ma ha recuperato bene, rientra Di Michele e a lui non si rinunicia. Non carichiamolo di troppe pressioni ma è cosa nota sia un elemento di spicco per questa categoria. Dubbi per la formazione? Tra Sarno e D’Alessandro per la fascia destra e tra Comi e Gerardi per la posizione di centravanti”.

Infine, una considerazione sul discorso salvezza:  “Continuo a dire che servano ancora 7-8 punti, a noi il compito di farli. La quota salvezza dipende dal nostro risultato di domani: se riusciremo a far nostra la gara risucchieremo nella bagarre tutte le squadre che oggi stanno tra i 46 e i 47 punti”.