Pd nel caos, Rosy Bindi si dimette: “mai chiamata in causa sulle scelte degli ultimi mesi, non voglio responsabilità”

Rosy BindiRosy Bindi si dimette da presidente dell’Assemblea del Pd. Lo annuncia la stessa Bindi in una nota in cui ricorda che ”il 10 aprile ho consegnato a Pierluigi Bersani una lettera di dimissioni da presidente dell’Assemblea nazionale del Pd. Avevo lasciato a lui la valutazione sui tempi e i modi in cui rendere pubblica una decisione maturata da tempo. Ma non intendo attendere oltre”. ”Non sono stata direttamente coinvolta nelle scelte degli ultimi mesi – aggiunge – ne’ consultata sulla gestione della fase post elettorale e non intendo percio’ portare la responsabilita’ della cattiva prova offerta dal Pd in questi giorni, in un momento decisivo per la vita delle Istituzioni e del Paese”.