Palermo: rischia di crollare una carreggiata della Circonvallazione. Lavori dell’Enel avrebbero procurato danni

SCIOPERO TIR: A PALERMO CODE PER LA BENZINAE’ a rischio crollo una parte della Circonvallazione che attraversa la città di Palermo. Un sopralluogo dei tecnici della protezione civile del comune ha permesso di scoprire che alcuni lavori realizzati da un cantiere dell’Enel avrebbero procurato danni alla volta in cemento armato del canale di mal tempo del Torrente Celona, che scorre sotto quel tratto di strada. L’aera è stata delimitata dalla polizia municipale, poichè il transito dei mezzi pesanti potrebbe peggiorare la situazione, facendo collassare la volta danneggiata. L’Autorità giudiziaria ha chiesto il sequestro del cantiere. Rimarrà limitata dunque l’area compresa fra via Santuario di Cruillas e via Mineo. L’Enel si difende dicendo che i lavori di scavo non hanno “provocato alcun danneggiamento alla copertura di uno dei canali che attraversano la Circonvallazione. Lo scavo, infatti, è stato fermato appena ci si è resi conto di essere arrivati a una struttura di cemento armato. E’ quindi del tutto infondata la notizia che l’impresa appaltatrice avrebbe tolte alcune travi” compromettendo la stabilità dell carreggiata. “Lo scavo è stato posto sotto sequestro cautelativo dai vigili urbani, ma nel pomeriggio – si legge in un comunicato –, dopo le opportune verifiche, il Pm ha autorizzato la rimozione dei sigilli del cantiere per consentire la messa in sicurezza dello scavo“.