Palermo: pedofilo recidivo condannato a 24 anni di carcere, abusò di 3 fratellini

pedofiliaFabio Scavo, 59 anni, è stato condannato a 24 anni di carcere dal Tribunale di Palermo con la gravissima accusa di violenza sessuale ai danni di tre bambini che all’epoca dei fatti, il 2008, avevano appena 4, 6 e 7 anni. Fu il bambino più grande ad avere la forza di denunciare gli abusi ai danni suoi e dei suoi fratelli, un maschio e una femmina, entrambi affetti da disabilità mentale.

L’uomo era un amico di famiglia che si presentava spesso a casa e con una scusa si appartava con i piccoli. Il maggiore dei bambini provò all’epoca a raccontare le violenze ai genitori, che però sembra non gli credettero. Fortunatamente la storia è venuta a galla e i servizi sociali hanno tolto i tre bambini ai genitori, portandoli in una casa famiglia. Il racconto del bambino, oggi 12enne, giudicato attendibile dagli inquirenti, è stato la base per procedere alla condanna. Sembra però che Scavo fosse recidivo. Secondo quanto emerso anni prima aveva violentato la figlia 14enne di un’amica. La ragazzina rimase incinta.