MoVimento 5 Stelle raccoglie le firme per “Reggio Rifiuti Zero”

legge-rifiuti-zeroMovimento 5 Stelle Reggio Calabria, Comunicato:

Dal prossimo 13 aprile, presso il banchetto organizzato davanti la chiesa di San Giorgio al Corso, il MoVimento 5 Stelle Reggio Calabria avvierà una Campagna Informativa permanente sul tema Reggio Rifiuti Zero: Riduci – RiUsa – Ricicla, al fine di incentivare comportamenti virtuosi della cittadinanza perché…inquinare meno…costa meno.

Dalle prossime settimane, inoltre, il MoVimento aderirà alla campagna per la raccolta firme a favore del Disegno di Legge d’iniziativa popolare denominata : Rifiuti Zero – Per una vera società sostenibile – le cui finalità si fondano sulle seguenti linee direttrici: riduzione dei rifiuti, riuso dei beni, protezione di ambiente e salute, rafforzamento della prevenzione prima delle malattie attribuibili ai rischi indotti da inadeguate modalità di gestione dei rifiuti, informazione continua e trasparente in materia di ambiente e rifiuti, ricezione ed applicazione del Sesto Programma di Azione per l’ambiente della CE, ricezione ed applicazione del risultato referendario del giugno 2011 e della sentenza della Corte Costituzionale che permette di affidare direttamente la gestione dei servizi pubblici locali a società interamente pubbliche.

Al fine di entrare nel merito delle problematiche relative alla raccolta differenziata e sollecitati dal reiterato pregiudizio di numerosi cittadini che manifestavano le loro perplessità circa l’effettivo convogliamento dei rifiuti differenziati in area di smistamento, gli attivisti ed i simpatizzanti del M5S di Reggio Calabria hanno inteso partecipare ad una visita guidata nella più vicina piattaforma ecologica, sita nella zona industriale di Oliveto. Ci si è avvalsi dell’esperienza professionale di Nicola Tucci, simpatizzante M5S, il quale ha esaustivamente illustrato il funzionamento della struttura ed il successivo passaggio dei materiali compattati per il riciclo, per i quali, ad oggi, nel nostro territorio non esistono ancora piattaforme.

Si è accertato che solo il 12% dei rifiuti confluiscono in Azienda per il trattamento, nonostante nel circuito urbano i mucchi di pattume depositati a ridosso dei cassonetti dell’indifferenziata e copiosamente sulla sede stradale, siano composti prevalentemente da rifiuti differenziabili.

E’ stato realizzato un video che presto verrà diffuso in rete e presso i nostri banchetti informativi.

E’ utile ricordare che i rifiuti da riciclo hanno un valore commerciale e , se le Amministrazioni locali fossero organizzate alla raccolta ed al conferimento al 90%, , ciò contribuirebbe all’incremento occupazionale, alla tutela dell’ambiente, oltre che al sostenimento, con le somme accantonate, del risanamento di cassa.

E’ bene evidenziare, inoltre, che l’“emergenza” rifiuti in Calabria perdura da 16 anni con un commissariamento il cui costo in termini economici è giunto a 1.000.000.000 di euro circa. Perché mai dover ancora riporre fiducia, con deleghe in bianco, ad organizzazioni partitiche fallimentari che, oltreché venir meno agli impegni presi, hanno generato danni, per i quali i cittadini stanno subendo e dovranno subire le conseguenze in termini di salute, decoro ed economia? La vera emergenza è quella della sopravvivenza a cui hanno obbligato noi cittadini.

Il M5S Reggio Calabria nei prossimi giorni chiederà un incontro formale al Commissario Straordinario Prefetto Panico ed al Responsabile della Leonia Dott. Rossi per conoscere i criteri di rotazione adottati per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti e ottenere spiegazioni circa la presenza di soluzioni concrete atte a risolvere tempestivamente tale emergenza. MoVimento 5 Stelle Reggio Calabria.