Milazzo (Me): neonato morto all’ospedale Fogliani, 8 iscritti al registro degli indagati

ME Milazzo Ospedale FoglianiTutti accusati in concorso di omicidio colposo per la morte del bimbo spirato venerdì sera pochi istanti dopo la nascita in sala parto dopo un traumatico travaglio. Gli iscritti al registro degli indagati sono otto, tra medici, anestesisti e ostetriche dell’ospedale “Giuseppe Fogliani” di Milazzo, nell’ambito dell’inchiesta scaturita dalla morte di un neonato venuto alla luce lo scorso venerdì.

Il sostituto procuratore Giorgio Nicola, che ieri ha fatto eseguite l’esame autoptico sul corpicino del piccolo Ryan deceduto pochi istanti dopo il parto, ha iscritto nel registro degli indagati tutti i componenti dell’equipe medica che quella tragica sera hanno partecipato alle difficili fasi del parto, adesso l’autorità giudiziaria dovrà accertare e chiarire le cause del decesso.

Dopo la morte del piccolo, i genitori avevano sporto denuncia e la Procura di Barcellona aveva aperto un’inchiesta. Il bimbo, figlio di una coppia di 41 e 46 anni, a detta dei genitori sarebbe morto a seguito del mancato taglio cesareo cui la madre aveva chiesto di essere sottoposta. Una gravidanza regolare, monitorata in ogni sua fase – dichiara la coppia – che sarebbe culminata in tragedia a causa delle difficoltà insorte durante il travaglio. Per i genitori, l’errore sarebbe stato dei medici.