Milazzo (Me): la Capitaneria bonifica “Croce di Mare”, rimosse strutture per la pesca abusive

porto_milazzoLa Capitaneria di Porto di Milazzo, in provincia di Messina, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha proceduto oggi alla bonifica della caratteristica zona di “Croce di Mare”, sul litorale di Levante. Il luogo è molto frequentato soprattutto d’estate dai bagnanti, ma sulla spiaggia insistevano strutture e materiali, verosimilmente collocate da ignoti pescatori che avevano occupato il litorale senza alcuna autorizzazione.  In particolare la Capitaneria ha proceduto alla rimozione di oltre 60 verricelli, 80 metri quadrati di cemento, tre grossi carrelli per il trasporto delle imbarcazioni, e addirittura 4 frigoriferi in disuso utilizzati per conservare attrezzature da pesca. Rimossi inoltre diverse centinaia di chili di ferro e 8 grosse casse di legno.

L’opera di rimozione è il capitolo finale di un lavoro iniziato ben 2 anni fa, con l’accertamento della presenza di strutture abusive da parte della Capitaneria di Porto. Successivamente al sequestro disposto dalla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, è finalmente arrivata la “pulizia” del litorale. Un’operazione simile era già stata effettuata due mesi fa in località “Acqueviole”, ed altri simili interventi sono previsti nelle prossime settimane.