Messina: nuovi particolari sul tragico incidente alla Stazione Marittima. La barriera avrebbe ceduto

ok 0539Arrivano nuovi dettagli sul tragico incidente che oggi, poco dopo le 10, ha visto coinvolto il tenente della Guardia di Finanza Caterina Del Giudice, originaria di Salerno e di stanza a Firenze. La donna, 31 anni, era a Messina per trovare il fidanzato, anche lui finanziere. Secondo alcuni testimoni, mentre percorreva con la sua Fiat Seicento la rampa d’accesso per imbarcarsi sul traghetto “Scilla”, sarebbe finita con le ruote anteriore e posteriore destra oltre il limite della struttura di cemento. Il guardrail di protezione non avrebbe retto e l’auto sarebbe precipitata nel piazzale sottostante, un volo di quasi 7 metri, intrappolando il tenente nella vettura ribaltata.

I Vigili del Fuoco, per estrarre la donna dall’abitacolo, hanno dovuto tagliare il tetto con una sega circolare, come si evince dalle fotografie. La 31enne si trova al momento ricoverata al Policlinico di Messina, dove è stata operata alla testa. Le sue condizioni sono gravissime e la prognosi è riservata. Secondo quanto si apprende, la magistratura starebbe aprendo un’inchiesta per indagare sulle condizioni della rampa e della barriera di protezione. Non è ancora accertato, ma è un’ipotesi al vaglio degli inquirenti, che il guardrail abbia forse ceduto perché fatiscente. Saranno dei periti a certificarne le condizioni.