Messina, emergenza rifiuti: discarica di Mazzarà resta chiusa per il vento

rifiuti cosenzaRipartito ieri il servizio di raccolta rifiuti, si è già interrotto, questa volta a causa della chiusura della discarica di Mazzarà per il forte vento. I dipendenti di Messinambiente hanno lavorato per tutta la notte, tentando di eliminare, almeno in parte, i cumuli di spazzatura figli della nuova crisi tra la società partecipata e il Comune, che nei giorni scorsi, ha fatto annunciare al commissario Di Maria una nuova emergenza rifiuti.
Anche i mezzi della Seap, la società che si occupa del trasposto alla discarica, erano operativi, almeno fino a quando non si sono trovati davanti ai cancelli chiusi del sito di raccolta. Così il vento ha impedito lo scarico e i mezzi restano in attesa, così come i cumuli di spazzatura in molte parti della città, dove si dovrebbe provvedere alla raccolta manuale. Sono state invece sgombrate in nottata le aree d’uso di ospedali, scuole, mercati e le principali vie cittadine, in vista anche dello sbarco di numerosi turisti.
Come ormai da molto tempo, il commissario di Messinambiente Armando Di Maria, si è recato a Palazzo Zanca, perché chiaramente non è possibile procedere come si è fino ad oggi fatto, soprattutto se il modus operandi che ben conosciamo, senza un programma preciso e a lungo termine, riguarda un servizio così importante.