Messina: donati in Sicilia gli organi della giovane morta dopo il tragico incidente di domenica

ok 0539Sono stati prelevati stanotte al policlinico “G. Martino”, gli organi di Caterina Del Giudice, coinvolta domenica in un incidente stradale a Messina. La giovane, 31 anni, originaria di Salerno, era un tenente della Guardia di Finanza. Grazie ai suoi reni, al fegato, al pancreas e alle cornee, pazienti che da tempo stavano aspettando potranno ricominciare a sperare.  I Reni sono andati al policlinico di Catania, il fegato e il pancreas all’ISMETT di Palermo, le cornee alla banca degli occhi del capoluogo Siciliano.

È ancora una volta un profondo senso di generosità e di amore per la vita quello che ha spinto la famiglia a dire subito si alla donazione; una scelta motivata ancor di più dalla volontà di rispettare la personalità e lo stile di vita di Caterina. Le condizioni della giovane, arrivata al policlinico in urgenza domenica 14, sono apparse subito gravi. Dopo diversi interventi chirurgici, Caterina è stata ricoverata nell’UOC di Anestesia e Rianimazione, diretta dal prof. Antonio David.  Il quadro clinico è rimasto critico; sono così iniziate  le procedure di accertamento morte, necessarie per dare il via al percorso della donazione, coordinato in questa sede dalla dott. ssa Olivia Penna.

Insieme alle équipe provenienti da Catania e Palermo, la donatrice, nella fase di mantenimento in sala operatoria, è stata assistita dall’anestesista dott.ssa Manuela Famà.  Restano, dunque, tutti in Sicilia gli organi del tenente Del Giudice; già trapiantati in queste ore i reni e il fegato.