Messina, Casa Serena: i lavoratori sono ancora in attesa degli stipendi arretrati

casaserenaTorna l’emergenza stipendi a Casa Serena. I lavoratori hanno chiesto le mensilità arretrate, ma non hanno ricevuto risposte confortanti. Il Presidente della Cooperativa Azione Sociale che gestisce la casa di riposo, Giovanni Ammendolia, contattato dalla segretaria della Fp Cgil Clara Crocè, avrebbe affermato di non essere in condizioni di anticipare neanche un centesimo ai lavoratori. Ammendolia specifica che il mancato accredito degli stipendi scaturisce dall’inadempienza del Comune che sarebbe in arretrato di diverse mensilità, e che la cooperativa Azione Sociale ha già anticipato una mensilità ai lavoratori e deve pagare i contributi.

Crocè parla un film già visto: “è il cane che si morde la coda, temiamo che il mancato pagamento delle fatture possa in qualche modo far abbassare i livelli qualitativi dell’assistenza”. “Chiediamo al Comune – prosegue la segretaria di Fp Cgil- di risolvere al più presto la situazione che potrebbe esplodere nei prossimi giorni”.

Ieri il Ragioniere Generale del Comune, Ferdinando Coglitore, ha fatto una rapida ricognizione delle fatture da pagare. Liquidità permettendo, già da oggi potrebbero sbloccarsi alcuni pagamenti. La Fp Cgil ha convocato per il prossimo venerdì dalle ore 9,30 l’assemblea del personale presso i locali di Casa Serena. “Se la situazione non dovesse sbloccarsi – conclude Clara Crocè – decideremo insieme ai lavoratori le iniziative di mobilitazione”.