M5S e Crocetta, Cancelleri: “Chi governa dovrebbe dirci grazie, non ignorare le proposte dei cittadini”

giancarlo-cancelleri-470x313Ieri abbiamo voluto lanciare una forte denuncia perche’ non c’e’ alcuna comunicazione in Parlamento mentre e’ in discussione la manovra finanziaria. Avremmo voluto interloquire con maggioranza e opposizione e invece il nulla”. Lo afferma il capogruppo dei cinquestelle all’Ars, Giancarlo Cancelleri, ai microfoni dei cronisti prima dell’incontro con il governatore Rosario Crocetta che l’ha convocato per un chiarimento. ”Se sono qui significa che la denuncia di ieri e’ stata raccolta – spiega Cancellerise non hanno bisogno dei nostri voti per approvare la manovra facciano pure da soli e approvino il provvedimento sottobanco. Spieghero’ a Crocetta le nostre ragioni, altrimenti si ha un Parlamento che si limita a ratificare le scelte del governo”. I cinquestelle contestano la decisione della commissione bilancio dell’Ars di ”cestinare” gli emendamenti al bilancio presentati dal Movimento tra cui le norme sul reddito di dignita’ e sul microcredito alle imprese. ”Chi governa dovrebbe dirci grazie, non ignorare le proposte dei cittadini’‘, continua Cancelleri. Poi, sulle accuse di inciucio col Pdl dice: ”Io non escludo niente, se vogliono conformarsi con quanto sta avvenendo a livello romano lo facciano pure, noi continueremo con nostra linea, cioe’ di valutare i singoli provvedimenti”. ”Nel Palazzo svolgiamo anche il ruolo di sentinelle per sbugiardare le anomalie, e c’e’ ne sono tante”, conclude.